Riccione. «Il marchio Cocoricò è del tribunale non si può usare»