Vaccini ai bimbi, tante richieste a Ravenna. L’Ausl: “Faremo più sedute”

RAVENNA – Sarà il fronte caldo della scuola, colpito da contagi e quarantene, sarà la determinazione dei genitori, la corsa al vaccino per bambini sotto i 12 anni, ha convinto l’Ausl Romagna a potenziare il proprio piano di somministrazioni. Lunedì verranno rese note le nuove misure, fra le quali l’aumento delle sedute di vaccinazione. «Valuteremo – spiega Raffaella Angelini, direttrice dell’Igiene pubblica dell’Ausl Romagna – come incrementare il servizio, abbiamo avuto più richieste di quanto ci aspettavano, abbiamo saturato le prenotazioni. La risposta delle famiglie è stata molto positiva. C’è molta domanda, si poteva pensare ci fossero più dubbi che certezze. Invece non è stato così. Ora non bisogna gettare panico sul fatto che non si troverà posto. Stiamo rivedendo il piano pediatrico. Ravenna è tra le città dove la richiesta è più alta, ma incrementeremo alcune postazioni e aumenteremo le sedute. E voglio tranquillizzare tutti: le scorte ci sono». Dopo le prime dosi somministrate ai bambini dai 5 agli 11 anni al Cmp, le prenotazioni hanno superato il migliaio in tutta la provincia e il sistema rimanda per i nuovi appuntamenti al mese di febbraio. «La pressione sulle scuole può aver avuto un ruolo nella decisione delle famiglie – prosegue la direttrice Angelini – i bambini non essendo vaccinati rimangono i più esposti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui