Rimini, travolto dal treno: lo studente 21enne stava tornando a casa dagli amici

Hanno aspettato 12 ore il suo ritorno al B&B che tra due giorni avrebbero lasciato per far ritorno a casa. Poi, non riuscendo a mettersi in contatto con lui, nel primo pomeriggio di ieri sono andati in Questura per denunciarne la scomparsa. In piazzale Bornaccini agli amici di Michel Halbrecq, il mondo è crollato addosso. Lì, increduli, hanno scoperto che il loro l’amico, uno studente belga di 21 anni visto l’ultima volta nel cuore della notte, era morto travolto dal Regionale veloce 2462 diretto a Milano sulla linea Rimini-Ravenna ieri alle 5,25. Una tragedia consumatasi a poche decine di metri dal passaggio a livello di Rivabella.

Cosa è successo

Il racconto del personale viaggiante lascerebbe intravvedere con grande chiarezza che quello del ragazzo non è stato un gesto volontario ma una disgrazia. Il macchinista avrebbe detto alla Polfer di Rimini di non aver visto da parte della giovane vittima nessuna azione che possa far propendere ad un gesto volontario. Esattamente quello che grazie agli interpreti hanno spiegato gli amici. Michel viveva con la famiglia in un piccolo paesino al confine con la Francia. Era un ragazzo sereno, felice della vacanza a Rimini, che domenica dopo aver trascorso la serata in loro compagnia li aveva lasciati perché non aveva voglia di rincasare. Cosa abbia fatto e perché si sia avventurato nell’attraversamento della linea ferroviaria, purtroppo, non sarà possibile saperlo. Probabilmente stava cercando una scorciatoia per ritornare nell’appartamento non troppo distante dal luogo della tragedia.


Grandi disagi alla circolazione

La tragedia ha portato alla cancellazione di quattro treni tra cui un Frecciarossa. Altri sette hanno accumulato pesanti ritardi. Trenitalia è corsa tempestivamente ai ripari ed ha allestito un servizio sostitutivo di pullman. La circolazione è ripresa regolarmente verso le 9. Sul posto per i rilievi di legge la Polizia ferroviaria e i Vigili del fuoco che hanno provveduto al recupero della salma scaraventata nell’impatto tra la vegetazione all’esterno della massicciata.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui