Rimini. Omicidio-suicidio: c’è una lettera. Avevano deciso insieme

RIMINI. Gli inquirenti hanno trovato una lettera nella casa di via Coletti a Rimini dove questa mattina è stato rinvenuto il cadavere di una donna di 75 anni ed è stato salvato dal tentativo di suicidio un uomo della stessa età. L’anziano, ex infermiere, nella lettera avrebbe spiegato le ragioni del suo gesto: l’uccisione della moglie e il tentativo successivo di togliersi la vita. Stremati dalla malattia della moglie, che gestiva una pensione e da tempo vittima dell’Alzheimer, avevano deciso di farla finita insieme. Per togliere la vita alla donna e fare altrettanto con se stesso il settantacinquenne ha utilizzato un mix di farmaci. L’arrivo della badante ha salvato la vita all’uomo, trovato a terra, e tuttora ricoverato all’Infermi. Non c’è però stato nulla da fare per la donna, ormai morta nel suo letto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui