Ravenna, voucher ai giovani ucraini per fare sport

Non si ferma la solidarietà nei confronti della popolazione ucraina e in particolare dei bambini e dei ragazzi, giunti profughi con le famiglie in città.

Per loro è prevista l’erogazione di voucher per la pratica sportiva e per i minori provenienti dall’Ucraina in possesso del titolo di protezione temporanea rilasciato dalla Prefettura, l’esenzione dal pagamento della retta di frequenza di tutti i servizi educativi e scolastici, che prevedono una quota di contribuzione da parte delle famiglie, ovvero i nidi d’infanzia, lo spazio bimbi; scuole dell’infanzia, refezione scolastica e servizio di pre e post scuola, Cren e Crem.

Per promuovere l’attività sportiva come strumento di socializzazione e inclusione sono disponibili 50 voucher per ragazzi e ragazze under 18 che siano iscritti a una società sportiva o associazione sportive, affiliate a una federazione sportiva nazionale o a enti di promozione sportiva o a discipline sportive associate riconosciute dal Coni o dal Cip.

Il voucher valido per il periodo settembre – dicembre per ciascun minorenne ammonta a 150 euro. L’amministrazione comunale redigerà una graduatoria fino ad esaurimento delle risorse disponibili, quantificate in 10.500 euro, assegnate dalla Regione. Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre il 16 dicembre 2022, in formato digitale all’indirizzo di posta elettronica: bandosport@comune.ra.it o in forma cartacea alla sede del Servizio Sociale associato – Ufficio accoglienza e Front office – via D’Azeglio 2. per l’anno scolastico 2022/2023, risultano al momento iscritti ai servizi educativi e scolastici 34 bambini ucraini, ma il numero dei beneficiari può aumentare in caso di nuove iscrizioni al nido d’infanzia, alle scuole dell’infanzia e al servizio di mensa scolastica delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui