Ravenna verso il voto, De Pascale pronto ad ampliare la coalizione

Nei giorni della crisi di governo e del mandato a Mario Draghi, la coalizione di centrosinistra che sostiene il sindaco Michele De Pascale comincia ufficialmente il percorso per la costruzione della nuova alleanza in vista delle comunali e si apre ad altre forze. Ieri sera è andata in scena la prima riunione a distanza dei referenti politici con l’aggiunta del Psi che nel 2016 sosteneva il progetto di Ravenna In Comune ed è entrato in maggioranza in corsa. È stata l’occasione per il sindaco di annunciare l’ingresso nella neonata lista De Pascale delle civiche Ama Ravenna di Perini e Ravviva Ravenna di Crocetti. Di comune accordo, gli alleati hanno deciso di stilare un elenco di forze politiche, liste civiche, associazioni, personalità di spicco per sondarne la disponibilità a partecipare alla costruzione del programma. «L’unico elemento determinante per stare in coalizione, oltre al quadro valoriale, è il programma – spiega De Pascale –. C’è la massima apertura ma anche il massimo rigore. La coalizione la definiremo il giorno in cui prenderà forma il programma, non prima. Quindi abbiamo deciso di invitare a una prossima riunione una serie di forze. Ma attenzione, partecipare a questa prima riunione non significa entrare in coalizione. L’invito è a confrontarsi e discutere del futuro della città. Se non si trova un punto comune ognuno andrà per la sua strada. Partirà inoltre tutta una serie di iniziative per coinvolgere i cittadini». L’emergenza sanitaria rende impossibile la normale attività delle forze politiche e la gestione della crisi fa dire al sindaco: «Ho intenzione di svolgere il mio compito e ogni energia va all’attività amministrativa, per continuare a governare con la serietà che il momento impone. L’unico tempo utile da dedicare alla campagna elettorale è quello del programma».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui