Ravenna, unione Errani-Bindi. Niente scelta tra Bonaccini e Schlein

Non ci possono essere diritti e inclusione, parole mantra per la sinistra degli ultimi anni, se non si mettono al centro di ogni azione «le esigenze e le difficoltà quotidiane di chi non ce la fa» e se non si ridà una voce «a chi voce non ha». Questa la missione dichiarata dall’associazione Idee per la sinistra, appena nata in Romagna grazie all’ispirazione dell’ex senatore Vasco Errani e dell’ex parlamentare Pd, Rosy Bindi.

Al momento le anime che compongono Coraggiosa e che aderiscono al percorso congressuale del Pd sono ben decise a non fare scelte di campo tra i contendenti alla segreteria del partito, specie se si tratta di Elly Schlein e Stefano Bonaccini, favoriti per il duello finale. La discussione rimane sui contenuti, sui valori, ma è pur vero che il sostegno alla corsa del presidente della Regione si allarga sempre più in Romagna e anche per Coraggiosa arriverà il tempo in cui dovrà sciogliere le riserve. Dopo la recente iniziativa pubblica svoltasi a Cesena l’associazione prende il largo con un manifesto e si organizza pronta ad essere «un luogo di discussione e confronto sui problemi, sulle proposte, sulle idee per contribuire alla discussione che si è aperta nella sinistra, nel Pd con la fase costituente e nel campo progressista, per una sinistra che non può che essere plurale». A partire dagli errori compiuti: «non ci interessano gli steccati partitici, perché tutto quel che c’è a sinistra adesso è insufficiente, non basta».

L’associazione

Tornano parole come partecipazione e aggregazione per «dare un contributo alla ricostruzione di un’alternativa a questa destra pericolosa». La giustizia sociale, i temi ambientali sono la prospettiva a cui tendere per «un nuovo modello economico e di sviluppo, che sia basato sulla centralità del lavoro e dei suoi diritti, e sulla salvaguardia dell’ambiente e del clima». Temi sui quali non sono mancate differenze e distinguo con il Pd a livello locale, specie sulla spinosa questione energetica. L’appello che arriva dai primi aderenti è quello di partecipare al confronto e la promessa è quella di dar vita a gruppi di lavoro con associazioni e gruppi di interesse su problemi specifici per poi costruire idee e proposte. Tra i primi aderenti si riconoscono oltre a Vasco Errani, Guido Pasi, Aldo Preda, Valentina Morigi, Carlo Boattini, Domenico Esposito, Nadia Simoni, Maurizio Marangolo. Per aderire all’associazione l’indirizzo e-mail è: ideexlasinistra@gmail.com .

Mercoledì seraincontro alle Dunecon Barattoni

Mercoledì sera, alle 20.30 a Campiano alla sala “Le dune”, si svolgerà un confronto sul tema “Ridare senso alla sinistra” con la partecipazione di Alessandro Barattoni, segretario provinciale del PD e Vasco Errani, già Presidente della Regione ed ex senatore. L’iniziativa è promossa da Fondazione Bella Ciao e Associazione Aurora che, nel quadro della loro missione culturale e politica, intendono dare un contributo propositivo al dibattito in corso sul futuro della sinistra dopo la sconfitta elettorale del 25 settembre. «Il confronto del prossimo 21 dicembre – scrivono gli organizzatori dell’iniziativa – vuole essere un primo contributo a una discussione collettiva e partecipata».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui