Ravenna, riaprono le palestre. Corsi nei parchi e alla Rocca

Dopo un lungo inverno fatto di chiusure e corsi online per la pandemia, da oggi riaprono le palestre. Un via libera che arriva nel periodo in cui solitamente le attività e i corsi volgono al termine. Ma nessuno si è arreso e per superare la diffidenza di molti clienti a rientrare in spazi chiusi si moltiplicano le attività all’aperto anche di scuole di ballo e centri sportivi. A proporre un calendario fittissimo di corsi è la Rocca Brancaleone con Rocca Lab. In città le palestre si organizzano su calendari che accompagnano la ripresa dei corsi sospesi ad ottobre 2020. «Da lunedì riapre la sala pesi – spiegano Donatella Graziani e Danilo Incerti Pedrini dello Sporting club – a fine mese terminano i corsi online poi dal primo giugno torniamo in presenza con pilates, yoga, mentre alla Rocca facciamo zumba. È tutto da ricostruire, la gente ha ancora paura, ma noi siamo carichi, abbiamo tanta voglia di rivedere le persone». Al Life Planet sportcity da lunedì tutti gli abbonamenti ripartono, tranne la piscina che dovrà attendere il primo luglio; a Ravenna Gym da lunedì sala pesi accessibile mentre i corsi ripartiranno il 31 maggio. La Torre riapre le porte il 24 e fino a settembre mantiene i corsi all’aperto al parco Teodorico, alla Rocca, al parco John Lennon e al parco Diane Fossey.

Rocca Sport

Il Comune rinnova la possibilità di svolgere attività sportiva in aree verdi e parchi e la Rocca Brancaleone aumenta l’accoglienza. Ogni giorno per tutta l’estate c’è la possibilità di praticare yoga, pilates, zumba, fitness, karate e poi corsi di ballo di coppia e di danza. «Molte realtà – racconta Andrea Caccìa del Villaggio Globale – ci hanno ricontattato e noi ci siamo mossi per attivare altre collaborazioni perché il nostro obiettivo è avere un parco vissuto. Quest’anno ospitiamo anche il cre del Csi e il Pingu’s english summer camp svolto interamente in inglese. Hanno accessi e spazi diversi. Poi ci sono realtà associative che utilizzano la Rocca per una sola iniziativa. Il calendario è aperto ad altre collaborazioni, noi amiamo la Rocca e lavoriamo per avere uno spazio vivo e tranquillo». Anche Area yoga ha scelto per le attività all’aperto la Rocca, ma Fabrizio Sandulli non nasconde le difficoltà. «Solitamente a metà giugno la scuola chiude per tenere corsi nei parchi o in spiaggia. Quindi noi non riapriamo la scuola fisicamente, riprendere al chiuso in estate non avrebbe senso. Speriamo a settembre di poter fare il nostro lavoro. Già abbiamo visto alcune realtà aperte per allenamenti e un fiorire di gare nazionali come mai prima, mentre noi eravamo chiusi. Ora vogliamo solo ripartire perché c’è bisogno di stare insieme».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui