Ravenna, niente sosta gratis a Natale

La sosta gratuita in centro storico dopo le 16 nel periodo delle festività è a rischio. La misura, introdotta nel 2009 dall’allora sindaco Matteucci, già lo scorso anno ha rischiato la soppressione che quest’anno sembra ormai cosa fatta. Ma prima dell’annuncio ufficiale, le associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato si mobilitano contro l’intenzione di Palazzo Merlato. Per scongiurare una decisione che sembra già presa Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato hanno indirizzato una lettera all’amministrazione comunale, chiedendo un ripensamento su una misura che ha un costo stimato intorno ai 15 mila euro poco più. La notizia si è sparsa nei giorni scorsi a margine di un incontro tra le associazioni e l’assessore Giacomo Costantini sul turismo. Lo stesso che oggi presenterà le iniziative previste in città per il Natale e per il Capodanno.

La reazione

«Dopo l’annuncio informale abbiamo chiesto chiarimenti – racconta Mauro Mambelli, presidente di Confcommercio – speriamo in un ravvedimento, in questo momento bisogna essere vicino ai commercianti e gli acquirenti. Dal nostro punto di vista la gratuità dà un senso di apertura al commercio del centro storico. È un segnale di accoglienza che va mantenuto. I commercianti già si impegnano con le luminarie». La preoccupazione corre al piccolo commercio non alimentare e alle difficoltà degli operatori. «Noi ribadiamo la necessità dell’intervento – assicura Riccardo Ricci Petitoni di Confesercenti -, la revoca verrà percepita come una sottrazione al tessuto commerciale rispetto alla libera fruizione dei parcheggi. È un incentivo salva centro storico, si tratta di cifre limitate pro capite e di un sostegno ideale, ma rimane un segno di vicinanza agli esercenti. Riteniamo non si debba lavorare sulla sottrazione ma occorra provare ad ampliare i provvedimenti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui