Ravenna, la Pasqua senza soste della Caritas

«Per noi si tratta di una sola grande ondata. Da marzo 2020 ad oggi non abbiamo percepito grandi cali negli afflussi. Allora attraversammo una grandissima difficoltà anche dal punto di vista emotivo, non sapevamo cosa avevamo davanti. Oggi pur nella difficoltà guardiamo al futuro con speranza. Quando saremo fuori dall’emergenza ci sarà da ricostruire». Don Alain Gonzalez Valdes (nella foto) direttore della Caritas diocesana guarda i giorni che precedono la Pasqua organizzando le ultime consegne prima della sosta dei due giorni festivi.
Aiuti
«L’afflusso da novembre rimane alto. Al mattino consegniamo 60 pacchi di viveri, domenica di Pasqua e lunedì il servizio è sospeso ma nessun rimarrà senza provviste. In un anno di solito vedevamo arrivare un 20% di persone nuove, quest’anno siamo saliti del 50%. La cosa che ci colpisce di più è che nessuno dei casi che seguiamo dal primo lockdown, quindi da un anno a questa parte ha trovato condizioni migliori».
Sostegno nell’acquisto di farmaci, assistenza nel pagamento di bollette e di utenze sono le attività quotidiane oltre alla distribuzione di viveri. «Per noi non esistono picchi, l’afflusso è tanto e i casi complessi. Prima dell’epidemia dopo un colloquio valutavamo le persone da sostenere o meno, ora è necessario intervenire per tutti, grazie all’8 per mille alla Chiesa cattolica e alle donazioni private».
Con una quarantina di volontari per lo più giovani, dopo la sosta forzata degli elementi più anziani, la Caritas diocesana gestisce le attività quotidiane, e coordina i punti Caritas parrocchiali che in alcuni casi arrivano a seguire anche cento famiglie.
San Rocco
Anche per l’associazione San Rocco che gestisce la mensa e il dormitorio il lavoro non si ferma mai. Senza il tutto esaurito, perché alcuni ospiti non accettano di rimanere 24 ore su 24 all’interno il dormitorio, la struttura conta comunque 12-13 presenze al giorno. (l’articolo completo sul Corriere in edicola oggi)

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui