Ravenna, in 200 in piazza contro lo stoccaggio Eni di Co2

RAVENNA – Erano circa 200 le persone in piazza nel pomeriggio di oggi, mercoledì 12 maggio, per protestare contro il progetto di stoccaggio sotterraneo di Co2 a Ravenna, in un giacimento di metano esaurito. Da Greenpeace a Futur For Friday, la galassia degli attivisti ambientalisti si schiera nettamente contro il progetto. Ad appoggiarli anche i partiti della sinistra, primi tra tutti i Verdi che ritengono che sindacati e aziende continuino ad appoggiare il settore dell’Oil&Gas e progetti come quello della carbon capture (su cui la scorsa settimana anche il ministro ha espresso riserve) per ritardare una vera transizione energetica.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui