Ravenna Festival, Cristina Muti lascia dopo 31 anni

Ravenna Festival, Cristina Muti lascia dopo 31 anni
Cristina Mazzavillani Muti

RAVENNA. «A tutti Voi Carissimi, dopo 31 anni di lavoro meraviglioso insieme a servizio della nostra bella amata Ravenna, come ormai avrete intuito, ho definitivamente deciso di ritirarmi e lasciare, a voi, peraltro bravissimi e collaudatissimi, la responsabilità del futuro, di altri 30 anni e più del nostro celebrato Ravenna Festival, ormai riconosciuto nel mondo, ma soprattutto utile allo sviluppo culturale, politico, sociale della nostra città». Nell’aria da tempo, in parte annunciato rispetto alla faticosa gestione della Trilogia d’Autunno, Cristina Mazzavillani Muti lascia e scrive ai dipendenti del festival e della fondazione per spiegare le ragioni di una scelta e per un appello accorato all’unità interna. Parole di stima e di affetto verso i dipendenti da parte della presidente che ha incarnato con dedizione assoluta il festival, parole che però lasciano la dimensione interna e vengono fatte recapitare per posta in forma anonima al Corriere Romagna. Un gesto mai visto per una realtà culturale che ha sempre tenuto la dialettica interna ben protetta, mostrando compattezza e fedeltà.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *