RAVENNA. I personaggi che hanno fatto la storia sportiva della società calcistica Endas Monti si stanno confrontando a colpi di click in un inedito contest, che andrà a decretare le leggende della storica e gloriosa squadra di via Tommaso Gulli. L’idea è partita da Lorenzo Brigadeci, cui si sono presto affiancati Luca Guerrini, Luca Zanotti e Roberto Abis, che hanno alle spalle anni di militanza calcistica nella Monti.

La sfida si svolge sulla pagina Facebook dell’Endas Monti che oggi non ha più una prima squadra ma un fiorente settore giovanile sotto la guida del presidente Francesco Stucci. Su Facebook si possono votare i giocatori preferiti. Si è appena conclusa, con una grande partecipazione, la fase eliminatoria, in cui si sono fronteggiati 64 giocatori, e dal 1 al 31 maggio si svolgeranno le finali con un tabellone di 32 giocatori.

«Attraverso questa iniziativa – scrivono gli organizzatori – vi vogliamo far scoprire quali sono state le leggende che hanno calpestato il campo di via Gulli, tra gol, piadine al prosciutto, qualche bicchiere di birra e il sempre irrinunciabile sorriso sulle labbra che contraddistingue chi passa dal nostro campo. Andremo alla scoperta dei campioni che hanno vestito la divisa dell’Endas Monti attorno agli anni di Italia 90 e quali sono stati i nomi dei componenti delle squadre che negli anni 2000 resero sempre più unico il campo nero-verde di questa storica società sportiva».

Brigadeci spiega che una volta lanciata l’idea, il progetto ha preso forma: «Abbiamo contattato i giocatori del passato – dice -. Inizialmente avremmo voluto farlo con 16 partecipanti poi ci siamo resi conto che le adesioni erano molte di più e siamo arrivati a 64 concorrenti. L’evento è in corso e dopo questa lunga quarantena la cosa più bella sarebbe riuscire a fare la votazione finale al campo sportivo. Vorremmo ritrovarci per una partita di leggende e poi fare la premiazione».

Attraverso questa iniziativa tre generazioni di calciatori si sono ritrovate: «Accanto alle votazioni – dice Brigadeci – sono fioriti innumerevoli commenti che ci hanno portato indietro nel tempo. Sono tornati in mente gol, partite, vittorie, sconfitte e aneddoti consumati tra i campi di gioco di Seconda e Terza Categoria. Tra gli episodi, ricordo i nove gol segnati in un’unica partita da Eugenio Giambi. Un piccolo record grazie al quale fu contattato dalla Domenica Sportiva sulla Rai. Lo avrebbero voluto in trasmissione, ma lui declinò l’invito, rinunciando a quel momento di gloria».

Argomenti:

calcio

coronavirus

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *