Ravenna, calano i visitatori alla tomba di Dante

Sono gli ultimi mesi di preparativi prima dell’avvio delle celebrazioni del VII centenario della morte di Dante Alighieri. Ma nell’ultimo anno, secondo i dati forniti dall’Istituzione biblioteca Classense, le visite alla tomba del Poeta sono diminuite: nel 2019 sono state 355.153 contro le 380.535 del 2018. Il calo, per l’istituzione, è da imputare soprattutto ai lavori, ora conclusi, alla Biblioteca Oriani che per alcuni mesi hanno reso necessaria la chiusura di via da Polenta verso via Corrado Ricci. Una diminuzione che rende ancora più necessari i lavori di riqualificazione della zona del Silenzio più volte annunciati e che verranno a breve illustrati dal sindaco Michele De Pascale.
Il conta persone con telecamera è stato introdotto nel 2018 non essendoci un biglietto di ingresso; prima di allora esisteva un conteggio manuale effettuato da una persona che da un ufficio vicino, osservando un monitor faceva una stima dei turisti. Secondo il conteggio empirico i visitatori contati nel 2016 furono 365.136 mentre l’anno precedente 536mila. L’attuale sistema, ha spiegato ieri il direttore della Biblioteca Classense Maurizio Tarantino, conta le persone che attraversano il nastro teso all’ingresso del monumento; i visitatori che si avvicinano entro tre metri dalla tomba, come ad esempio i gruppi numerosi e in più anche le persone presenti a tomba chiusa. Esclusi quindi i ciclisti.
Conteggi e polemiche
«I cantieri della Classense e nella zona del silenzio – spiega l’assessora alla cultura Elsa Signorino – sono già stati deliberati in giunta. Il 2020 sarà l’anno dei molteplici cantieri. Siamo partiti con la riqualificazione del passaggio fra piazza Caduti e via Baccarini che porta alla Holden. L’avvio nazionale delle celebrazioni dantesche avverrà a Ravenna il 5 settembre 2020 con i cantieri chiusi. La pulitura del passaggio vuole sottrarre al degrado l’area ed è uno dei primi interventi di un disegno più ampio che investirà anche la viabilità». Il conteggio dei visitatori alla tomba di Dante in passato è stato oggetto di polemiche e di sarcasmo anche da parte delle forze politiche di opposizione, ora si avvicina il momento in cui verrà presentata la riqualificazione della zona Dantesca e la modalità di accesso alla tomba con o senza biglietto di ingresso. Cambierà aspetto anche il vicino museo Dantesco in via di risistemazione e l’emeroteca che cambierà funzione, diventando un luogo di accoglienza e vendita per i visitatori della zona dantesca.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui