Ravenna, bimbi e libri sotto l’albero, c’è il boom di regali

Ravenna, bimbi e libri sotto l’albero, c’è il boom di regali

RAVENNA. La lettura torna di moda tra i giovani e giovanissimi. C’è una bellissima sorpresa sotto l’albero di Natale di quest’anno. Sempre più persone scelgono di regalare un libro alle nuove generazioni. Se l’editoria per gli adulti arranca, non altrettanto si può dire per i libri per bambini e ragazzi.

Sara Panzavolta – che assieme ad Alice Keller e Veronica Truttero ha aperto la libreria Momo di via Mazzini – conferma le buone notizie: «I segnali sono molto positivi – dice Sara -. L’editoria per ragazzi è in grande fermento, con crescenti specializzazioni. È un fiorire di grafici, illustratori e giovani autori, nuove case editrici. Tutto ciò crea una produzione letteraria vasta e di qualità. In questi giorni che precedono il Natale, tante persone entrano in negozio per un consiglio. Non vogliono sbagliare acquisto proponendo letture inadatte; cercano testi indicati per l’età dei figli o dei nipoti. E così si affidano alla nostra esperienza. Tanti adulti ci raccontano che, pur non essendo appassionati di libri, vorrebbero che i loro figli imparassero ad amare la lettura».

Altra cruciale differenza risiede nei canali d’acquisto e degli strumenti di lettura: «Gli adulti spesso effettuano gli acquisti online, affidandosi ai siti più importanti, oppure tendono a usare gli ebook. Tutto questo non succede per le letture dei bambini, dove c’è molta attenzione verso il libro e la magia di sfogliare le pagine. È un acquisto molto ragionato».

Sara, Alice e Veronica propongono incontri di lettura, atelier di pittura e scrittura per i giovanissimi. «I laboratori si svolgono in libreria e anche nelle scuole – spiega Sara -. I percorsi sono distinti per fasce di età, ci rivolgiamo agli studenti delle elementari e delle scuole medie».

I consigli di lettura

Chiediamo infine a Sara qualche consiglio per un libro sotto l’albero. Le vacanze di Natale possono infatti rappresentare un’ottima occasione per una buona lettura. La prima indicazione è per un albo illustrato: “Robinson” di Peter Sis (casa editrice Adelphi) che è tratto da una storia vera ed è dedicato ai ragazzi che amano i viaggi avventurosi. Il protagonista è un bambino che si traveste da Robinson Crusoe per la festa della scuola. Si scontrerà però duramente con i suoi compagni che hanno scelto di travestirsi da pirati. Per la fascia dei 6-7 anni il consiglio ricade su “Il bambino dei baci” di Ulf Stark (Iperborea). «È una lettura fresca e divertente – spiega Sara – in cui il protagonista è un bambino che desidera dare il suo primo bacio e chiede consiglio al fratello più grande».

I bambini di 8 anni potrebbero invece leggere “Il terribile testamento di Jeremy Hopperton” di Davide Morosinotto (Solferino) che racconta la storia di una ragazzina che si traveste da uomo per imbarcarsi su una nave e scoprire chi ha ucciso sua sorella.

Indirizzato ai 9 anni è invece “Il circo Trepidini” di Chiara Lorenzoni (Pelledoca Editore): è un giallo che ruota attorno a una bambina. Per i ragazzi e le ragazze di 10 anni è consigliato “La tigre in vetrina” di Alki Zei (Salani), ambientato in Grecia, nell’estate del ’36. Le sorelline Melissa e Myrto sono piccole e affamate di storie. Per i più grandi, 11-12 anni, c’è, infine, “Il ballo della medusa” di Stefanie Holfer (La Nuova Frontiera Junior) in cui viene raccontata l’inaspettata e bellissima amicizia che nasce tra la ragazza più bella della scuola e un ragazzo decisamente sovrappeso, che ha il coraggio di difenderla da un gruppo di coetanei prepotenti.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *