RAVENNA – Prosegue il viaggio della libreria Momo per crescere giovani lettori e adesso anche giovani registi, attori, sceneggiatori e scenografi. Nel locale di via Mazzini, da ormai quattro anni punto di riferimento per le pubblicazioni riservate ai ragazzi, fervono i preparativi per una nuova avventura. Dopo i numerosi incontri a tema letterario, da qualche settimana a questa parte si lavora a un nuovo progetto: trasformare un romanzo in un piccolo film. Un gruppo di 14 ragazzi, tutti delle scuole medie, dovrà portare sullo schermo il testo “Il lato oscuro della luna” scritto a quattro mani da Fabio Geda e Marco Magnone (autori di “Berlin”, serie letteraria cult per i giovanissimi).
Una troupe di professionisti nel campo del cinema, provenienti da Torino, coordinerà le diverse fasi del progetto, intitolato “Ciak si legge, dal libro al cortometraggio” e ideato da Sara Panzavolta della libreria Momo. Per realizzare il piccolo film è stata avviata una campagna di crowdfunding sul portale www.produzionidalbasso.com. Servono 3mila euro, un terzo della somma è già stato raccolto e ora c’è il rush finale per centrare l’obiettivo. «Con il gruppo di lettura delle medie ogni anno facciamo gite culturali e partecipiamo a festival – spiega Sara Panzavolta – ma con le attuali restrizioni tutto è diventato più complicato, per cui abbiamo deciso di produrre un nostro lavoro, che vuole essere di ulteriore stimolo per diffondere la passione per la lettura. Il gruppo è formato da 14 ragazze e ragazzi affiatatissimi che portano avanti l’appuntamento con la lettura da oltre tre anni. Insieme abbiamo letto oltre 30 libri e discusso di tutto; a questo punto siamo pronti per una sfida ancora più complicata, trasformare le pagine di un libro in immagini. L’idea è stata raccolta subito con entusiasmo e se raccoglieremo il budget necessario a breve inizieremo le riprese»

La campagna di crowdfunding è in pieno svolgimento: «Mancano ancora 25 giorni e speriamo che arrivino nuovi sostenitori per coronare il nostro sogno. Intanto abbiamo già girato un piccolo trailer che sta viaggiando in rete per promuovere l’iniziativa. Viviamo nella società delle immagini e per le nuove generazioni queste sono fondamentali. I ragazzi sono entusiasti di trasformare le parole scritte in immagini per invogliare alla lettura del libro (o dei libri) i loro coetanei in maniera ancora più diffusa».

Il cortometraggio sarà girato interamente a Ravenna. «Stiamo individuando le location – commenta Sara -. Dobbiamo ricreare delle atmosfere tipiche degli anni Settanta. Abbiamo visto che la Darsena è perfetta per cui sicuramente una parte delle riprese sarà effettuata vicino al Candiano. Ravenna offre scorci molto affascinanti; oltre ai monumenti famosi in tutto il mondo, ci sono strade, quartieri, angoli di periferia e della zona industriale che sono perfetti per raccontare il libro che abbiamo scelto, in cui i protagonisti sono un gruppo di giovanissimi che vivono nella Berlino Ovest del 1974».

Argomenti:

libreri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *