RIMINI. “Non facciamo errori ora”. Dopo gli appelli del primario di Rianimazione Giuseppe Nardi e quello del presidente dell’Ordine dei medici Maurizio Grossi, interviene il medico del reparto di Terapia intensiva dell’Infermi Gian Matteo Pedrazzi. “Non possiamo sbagliare adesso perché altrimenti ci giocheremo l’estate”, dice in un lungo e accorato video-appello che ha pubblicato su Facebook. “Il ritorno indietro sarebbe insostenibile”, argomenta. “Non sarà comunque una estate di festa – dice -. Alcuni di noi seppelliranno un nonno o una persona cara”. Il punto, spiega, è che l’estate in qualche modo la possiamo salvare, a patto però di non vanificare tutto ora, con comportamenti sconsiderati. E allora chiede massima precauzione nel rientro al lavoro o nell’incontro con i congiunti che sarà possibile da domani, lunedì 4 maggio. E lancia un hashtag nella speranza di responsabilizzare ognuno. “Hashtag è #dipendedame “.

#dipendedame

Argomenti:

appello

coronavirus

rimini

terapia intensiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *