Faenza, in coma sotto la casa della ex: aperto un fascicolo per lesioni colpose

La sua vita è appesa a un filo. E anche qualora quella sottile speranza non si spezzasse, rischia di passare il resto dei suoi giorni attaccato a una macchina. Continuano a essere gravissime le condizioni del 23enne di origini albanesi, residente a Faenza, portato in coma all’ospedale “Bufalini” di Cesena con un trauma cranico dopo essere stato trovato incosciente mercoledì notte ai piedi di un albero.
Per chiarire i contorni dell’episodio che lo ha ridotto in quello stato, il pm di turno Stefano Stargiotti ha aperto un fascicolo per lesioni colpose a carico di ignoti. E’ un’ipotesi di reato provvisoria che potrebbe evolvere in omicidio colposo, qualora il ragazzo non ce la facesse, consentendo così alla Procura di disporre l’autopsia giudiziaria.
Le indagini dei carabinieri per ricostruire la dinamica di quanto accaduto hanno portato a identificare le persone vicine al giovane: sono stati sentiti i familiari, alcuni amici e la stessa ragazza che abita nell’appartamento le cui finestre si affacciano sul punto in cui il 23enne è stato soccorso, passate le 22.30, già privo di sensi. Si tratta della sua ex fidanzata, dettaglio che conduce a una prima ipotesi, secondo fonti investigative per il momento più accreditata: è possibile che il giovane sia salito sull’albero, nell’intento di osservare di nascosto la ragazza, o comunque vedere dentro il suo appartamento senza necessariamente passare dal campanello o dalle più “tradizionali” telefonate. Potrebbe avere perso l’equilibrio, forse anche in seguito al cedimento di un ramo, precipitando a terra e battendo il capo. Il referto del 118 parla di un gravissimo trauma cranico, ma anche di lesioni nel corpo compatibili a percosse.
Al momento non si esclude alcuna pista. Ma è verosimile che nel caso di una caduta accidentale, il 23enne abbia sbattuto contro i rami della pianta prima di stramazzare al suolo, riportando dunque altre lesioni. Anche l’orario dei fatti è incerto. L’intervento dell’ambulanza è successivo alle 22.30, orario in cui il ragazzo è stato trovato a terra. Date le condizioni, apparse subito critiche, è stato trasferito d’urgenza a Cesena, ricoverato in Rianimazione, dove attualmente è ancora in coma, in prognosi riservata.
Nella mattinata di giovedì all’ospedale si sono incontrati sia l’ex fidanzata che i familiari del paziente. Tra loro si sarebbe innescata una discussione, tale da rendere necessario l’intervento della sicurezza per riportare tutti alla calma.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui