Affetti collaterali: l’uomo che parla sempre di sé

Potrà sembrare una cosa da poco, e rispetto a certi drammi che leggo in questa posta sicuramente lo è, ma il mio problema è un fidanzato che si prende troppo sul serio. Lui dice che se non crede lui in se stesso figuriamoci gli altri, e magari ha ragione, però quando parla del suo lavoro sembra stia salvando il mondo, durante le cene con amici intavola discussioni lunghissime spiegando nei dettagli tutto quello che fa (che non è nemmeno così interessante, lavora in un ufficio), se qualcuno prova a scherzare lo guarda stranito. Non è così solo nel lavoro, è così in tutto. Se si parla di vaccini spiega lui come stanno davvero le cose, se parliamo di ristoranti pure, anche un semplice complimento su un pullover che ha addosso fa partire tutta una disquisizione sul cachemire a 4 o 400 fili (non sono pratica, lui sì). Mi vuole bene, è una brava persona, ma – sarà pure la pandemia – io sono insofferente.

Antonietta

Catia Donini

#Caraamica, non vorrei girare il coltello nella piaga, ma qui non è solo questione di prendersi troppo sul serio, lei ha fatto tris (purtroppo non di primi), e forse pure bingo.

Siamo in presenza di un uomo (ragazzo?) che parla sempre di sé e delle cose sue, che probabilmente ritiene pure il giro col cane un’attività della massima importanza perché la fa lui (e l’altro protagonista non può parlare), che ha una visione egoistica dei rapporti e che non sembrerebbe avere un micron di umorismo. E se uno non ce l’ha, è peggio del coraggio di Don Abbondio: non se lo può dare.

Non è colpa di nessuno, tanto che se qualcuno scherza lui lo guarda interdetto, e mi pare di vederlo, con le rughe della fronte a mo’ di sharpei, che proprio non capisce quel linguaggio. Non vorrei essere precipitosa nella diagnosi, ma c’è un forte alert Furio (si ricorda il personaggio di Verdone?). Lei ce la fa ad immaginare un’esistenza tutta così, a fianco di uno che le spiega quanti fili ci sono nel cachemire del pullover e che parla sempre degli affari suoi, che sono pure noiosissimi?

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui