Affetti collaterali: appuntamento col mentecatto

Mi sono messa con il mio ex che avevo poco più di 15 anni e ci sono rimasta per 10. Ci siamo lasciati un annetto fa, non è stata una rottura traumatica però ci ho messo parecchio a pensare di poter conoscere altri. Da poco mi sono detta “ritorniamo in pista”, ma non so se sono io totalmente fuori dal giro e fuori contesto oppure il materiale umano è desolante di suo, fatto sta che dopo qualche appuntamento medito di tornare a chiudermi in casa. L’ultimo? Coetaneo che conosco di vista, dopo un incontro casuale mi chiede di uscire a cena, accetto, andiamo in un posto normalissimo scelto insieme, ma non scatta nulla. La conversazione langue, lui sta sempre al cellulare, alla fine però insiste per pagare, nonostante io mi fossi offerta di fare a metà (avevo tirato fuori il portafogli, ma non ha voluto). Ci salutiamo, ognuno prende la sua auto e ciao. Il giorno dopo mi arriva un messaggio: “Ho dovuto prendere la macchina, fare benzina, ho guidato mezz’ora, ho mangiato in un posto di m*, ho buttato 100 euro e non me l’hai nemmeno data. Rendiamoci conto”.
Sono rimasta a fissare il cellulare stupita. Io sarò fuori allenamento, ma se questo è il panorama…
Marianna

Catia Donini

#Caraamica, ho lasciato la mail praticamente intatta perché racconta bene lo smarrimento di molte donne (probabilmente anche uomini, se volete scriverci siamo qua) nel reimmettersi, a fatica, nel mondo e nell’ottica di appuntamenti e incontri dopo essere state fuori piazza, diciamo così, per anni e non avere incrociato pertanto casi umani di rilievo. Riguardo il ragazzo con cui è uscita, due sono le ipotesi: o voleva fare lo spiritoso (e gli è riuscito malissimo) oppure pensa davvero quello che ha scritto (il che è perfino più deprimente). Comunque, resta un mentecatto. Oltretutto scegliete insieme il ristorante, e non gli va bene, lei si offre di pagare e lui rifiuta, salvo poi uscirsene con i commenti sull’investimento. Se insiste a scriverle, cosa non improbabile visto che nel cervello questo pare avere un plotone di scimmie urlatrici, lo blocchi, e speri di non incontrarlo più, casualmente o meno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui