Caso Zuccatelli. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha sentito telefonicamente il fondatore di Emergency Gino Strada. Per affiancare Giuseppe Zuccatelli in Calabria. Lo hanno confermano ieri fonti di Palazzo Chigi.
Il nome di Gino Strada è stato proposto da esponenti del Movimento 5 stelle e dalle Sardine, dopo il caso scoppiato attorno alla nomina di Zuccatelli a commissario della sanità regionale. Ieri Zuccatelli è uscito dalla quarantena per coronavirus ed arrivato in Calabria. In stazione a Lamezia terme ha evitato di dare risposte ai giornalisti in attesa.
Sulla volontà di rimuovere il cesenate 76enne il Movimento 5 Stelle in Calabria appare irremovibile. «Alla luce degli accadimenti degli ultimi giorni che hanno visto il Governo sostituire il Commissario alla Sanità Calabrese Saverio Cotticelli con Giuseppe Zuccatelli – dicono i grillini in Calabria – si chiede che anch’esso venga rimosso».
A scrivere queste parole sono molti degli attivisti e dei gruppi dei Meetup del Movimento 5 Stelle di Cosenza, Paola, Trebisacce, Castrovillari, Reggio Calabria, Catanzaro…
Nella nota, viene anche lanciato un appello ai vertici del Movimento 5 Stelle.
«I cittadini Calabresi sono esasperati ed hanno riposto nel Movimento 5 Stelle la speranza di cambiamento, premiandolo con più del 43% dei voti alle elezioni politiche del 2018. Di ciò ne sono consapevoli anche i nostri vertici, per cui non vorremmo essere indicati come complici di scelte palesemente inadeguate e mosse da interessi di partito. Tutto ciò devono capirlo anche le altre forze politiche con cui formiamo questa maggioranza; siamo certi che anche i loro elettori apprezzeranno. Non è in alcun modo in discussione il Governo se si contesta un nome non adatto, forse fatto anche in buona fede».

Argomenti:

calabria

giuseppe conte

Giuseppe Zuccatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *