Yilian Canizares a Fusignano per Crossroads

Si riaccendono questa sera alle 21 le luci del parco Piancastelli di Fusignano, che sta ospitando buona parte dei concerti romagnoli del festival jazz regionale Crossroads, che fino a fine anno porterà centinaia di artisti in giro per l’Emilia-Romagna. Tra questi, di sicuro interesse è Yilian Canizares, violinista e cantante cubana dalla grande presenza scenica e dalla grande originalità. Il violino, infatti, non è tra gli strumenti solitamente associati al jazz, e apre quindi originali percorsi stilistici.

Canizares doveva essere in tour europeo l’anno scorso per presentare il nuovo album Erzulie, ma la pandemia l’ha fermata, e torna quindi adesso con un progetto tutto nuovo: il Resilience Trio, il cui nome fa appunto riferimento alla volontà di non farsi affossare dalle difficoltà. Insieme alla leader, i suoi conterranei Childo Thomas al basso elettrico e Inor Sotolongo alle percussioni. Nata a L’Avana nel 1981, Yilian si afferma come violinista classica prima in patria, poi in Venezuela e in Svizzera, dove risiede tuttora; solo successivamente si avvicina al canto e al jazz, recependo la lezione di Stephane Grappelli, e inserendo nel suo stile musica classica e tradizione cubana. Ne risulta, come dicevamo, uno stile molto originale ed efficace, che mescola alto e basso, musica colta e popolare. Canizares ha collaborato con i maggiori artisti cubani, in particolare Chucho Valdes e Omar Sosa, con il quale ha inciso l’album “Aguas”.

Biglietti a 15 euro.

Info: www.crossroads-it.org.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui