“Women in tech” anche a Ravenna si parla di divario digitale

Al via la seconda edizione di ‘Women in Tech’, rassegna di incontri organizzati dalla Regione Emilia-Romagna per contrastare il divario di genere in ambito digitale. L’obiettivo è aprire alle donne le porte della formazione digitale, tecnologica e scientifica. “Un percorso che si propone di indagare le motivazioni alla base di questa disuguaglianza, a causa della quale tante donne rimangono prive delle competenze digitali e tecnologiche necessarie per proporsi su un mercato del lavoro che, invece, ne ha sempre più bisogno”, osservano le assessore all’Agenda digitale, Paola Salomoni, e alle Pari opportunità, Barbara Lori. “L’assenza delle donne dalla cultura digitale è una perdita per l’intera società civile, sia dal punto di vista economico che dell’equità sociale. Le conseguenze a lungo termine finiranno per riflettersi anche sulla competitività delle aziende”, ammoniscono Salomoni e Lori. I sei appuntamenti tematici, realizzati in collaborazione con la rete regionale dei Laboratori aperti, si svolgeranno a Forlì, Bologna, Parma, Reggio Emilia, Modena, e Ravenna tra giugno e ottobre, con la possibilità di seguirli in presenza e in diretta online sui canali YouTube e Facebook dell’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna. Ad aprire il ciclo di appuntamenti l’incontro ‘Girls in tech. Elementi per una nuova didattica: come orientare bambine e ragazze allo studio delle materie scientifiche e tecnologiche?’, che si svolgerà il 9 giugno a Forlì nel Laboratorio aperto in via Valverde 15 e in diretta online. La seconda tappa sarà l’incontro ‘Digital Twin: una città intelligente a misura di donna’, in programma a Bologna lunedì 13 giugno nella sala Tassinari di Palazzo d’Accursio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui