Volley Superlega, Ravenna-Vibo Valentia è sfida tra rivelazioni

Sesta partita in venti giorni, la quarta al PalaDeAndrè. Per la Consar Ravenna si apre il secondo quarto di campionato e, in contemporanea, si chiude il tour de force iniziale: la squadra di Bonitta ospita questo pomeriggio (ore 18) la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia in una sfida tra due delle rivelazioni di questo primo scorcio del campionato. I calabresi arrivano da tre successi consecutivi che li hanno proiettati nella parte alta della classifica, mentre i ravennati, pur avendo incassato quattro sconfitte nelle cinque partite disputate finora, hanno collezionato 5 punti e hanno incantato anche mercoledì a Milano per organizzazione di gioco e determinazione, strappando un punto pur perdendo 3-2.

Spettatori ed ex

Si preannuncia, innanzitutto, una bella partita, a cui potranno assistere poco meno di 500 spettatori, in attesa di sapere se sarà l’ultima con il pubblico di questa fase di emergenza sanitaria.

Ci sono tanti ex in campo e fuori, due su tutti: il centrale ravennate Stefano Mengozzi e l’alzatore dei vibonesi Davide Saitta, che è approdato nella “sua” Calabria dopo due anni trascorsi a Ravenna. Vibo Valentia è una formazione coriacea, dal tasso tecnico e fisico elevato, capace di mettere in seria difficoltà anche la capolista Perugia al debutto e dunque si preannuncia una partita molto complicata.

Bonitta a guardia alta

Ne è ben consapevole anche il tecnico giallorosso Marco Bonitta, che non ha alcuna intenzione di abbassare la guardia: «Del gruppo che sta sotto le cinque o sei squadre importanti, sia noi che loro stiamo giocando bene – dichiara – e con una certa continuità. Vogliamo prenderci la vittoria ma dovremo fare attenzione perché la Callipo è una squadra molto volitiva, abbastanza omogenea, con una bella dose di tecnica e di personalità, e senza reali punti deboli. Se giochiamo bene, come fatto nelle ultime partite, con lo spirito, la lucidità e l’energia che ci ha contraddistinto e se esprimiamo la nostra pallavolo, credo che possiamo mettere in difficoltà la Callipo e puntare al successo, ma dobbiamo tenere a mente che troveremo un avversario che non starà certo a guardare. La fiducia, dopo la prova fornita di Milano, non ci manca».

Stefani, Arasomwan e il Covid

La Consar dovrà fare a meno anche in questa gara di Stefani e Arasomwan, ancora in isolamento fiduciario causa Covid, mentre Redwitz ha smaltito il dolore al piede destro patito mercoledì a Milano ed è regolarmente a disposizione di Bonitta.

L’allenatore ravennate, dunque, schiererà la formazione tipo con Redwitz in regia, Pinali opposto, i centrali Mengozzi e Grozdanov e le bande Loeppky e Recine con Kovacic libero. Dall’altra parte della rete, Baldovin schiererà Saitta in cabina di regia, Aboubacar opposto, i centrali Cester, altro ex di turno, e Chinenyeze, le bande Rossard e Defalco e il libero Rizzo. Arbitrano Stefano Cesare di Roma e Umberto Zanussi di Casale sul Sile. La gara sarà visibile su Eleven Sports e sulla pagina facebook del Porto Robur Costa 2030.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui