Volley Superlega, la fotogallery di Consar-Milano 2-3

CONSAR RCM 2

Allianz Milano 3

CONSAR RCM RAVENNA Ljaftov 13, Comparoni 2, Klapwijk 26, Vukasinovic 26, Erati 2, Biernat 2, Goi (libero), Fusaro 5, Andre, Orioli. N.e.: Pirazzoli (libero), Ulrich, Dimitrov, Candeli. All.: Zanini.

Allianz Milano Piano 8, Porro 2, Ishikawa 16, Chynenyeze 17, Romanò 7, Jaeschke 25, Pesaresi (libero), Daldello, Maiocchi, Djokic 2. N.e.: Staforini. All.: Camperi.

arbitri Boris e Venturi.

parziali 24-26, 21-25, 25-23, 25-21, 12-15.

note Durata set: 32’, 35’, 31’, 31’, 20 per un totale di 2h29’ . Consar Rcm: ace 4, bs 14, muri 8, errori 19. Allianz: ace 7, bs 19, muri 13, errori 12.

Non riesce a sbloccarsi, la Consar Rcm Ravenna. I romagnoli si fermano sul più bello, non riuscendo ad esprimere nel tie-break il buon volley mostrato per buona parte del match, sprecando l’occasione per ottenere più punti importanti per la classifica, ma riuscendo comunque finalmente a muoverla un po’. Un punto che rappresenta una piccola consolazione per la squadra di Zanini, ancora a secco di vittorie e staccata 5 punti dalla zona salvezza pur avendo giocato più partite delle rivali.

Set perso in volata

Buona partenza per la Consar che con Vukasinovic si porta a condurre 3-1. L’Allianz con Ishikawa e Jaeschke trova l’allungo, portandosi a più tre (8-11) con il primo tempo di Piano che costringe Zanini al time-out. Al rientro l’ace di Jaeschke (il quarto del set) ed il muro di Chinenyeze portano i meneghini avanti 9-14. Klapwijk s’incarica del recupero (11-14) ma Romanò, sostituto di Party, riporta Milano avanti 11-16. E’ ancora un ottimo Klapwijk a costringere al time out Piazza (15-18). L’Allianz mantiene un buon margine (19-23) prima che Vukasinovic ed Erati ottengano il punto del 21-23. Ravenna raggiunge la parità a quota 24 ma due errori di Ljaftov (invasione ed attacco murato) consentono ai milanesi di chiudere 24-26.

Dallo 0-2 al tie-break

Con due muri è Chinenyeze a trascinare i suoi (0-2) nel secondo set. Ljaftov riporta sotto la Consar (4-5) ma è ancora il centrale francese alla corte di Piazza a permettere l’allungo dei suoi (7-10). E’ un fantastico Vukasinovic che s’incarica dell’aggancio a quota 10. L’Allianz alza il muro con Romanò e Piano e si riporta a condurre 11-13. In una fase di ottima pallavolo, molto agonistica, è Klapvijk a riavvicinare la Consar 16-17 prima che Vukasinovic con due punti firmi il sorpasso sul 18-17. Sono Jaeschke ed Ishikawa a riportare avanti l’Allianz Milano (21-23) che grazie ad uno dei rari errori di Vukasinovic si aggiudica il parziale 21-25.

Nel terzo set la Consar parte contratta e l’Allianz si porta subito a condurre 1-5. Due errori di Vukasinovic e Klapwijk, quasi perfetti fino a quel momento, sembrano una resa per la Consar (2-7). I milanesi continuano a martellare con Ishikawa portandosi avanti fino al 6-12 punteggio sul quale arriva il riscatto di Vukasinovic e Klapvijk che coadiuvati dal muro di Fusaro riportano sotto i romagnoli (10-12). Piazza inserisce in regia l’esperto Daldello al posto del giovanissimo Porro ma la Consar, con Ljaftov, ottiene l’aggancio a quota 15 ed il successivo sorpasso con Klapwijk (16-15). Milano si riaffaccia avanti con il servizio di Jaeschke ma il muro di Fusaro riporta in vantaggio la Consar Rcm (19-18). Nel finale di set sono sempre Klapvijk ed un muro di Vukasinovic a portare i romagnoli avanti 23-21 prima del definitivo 25-23 chiuso dal montenegrino.

Partenza sprint nel quarto parziale per la Consar che con Erati e Klapvijk si porta a condurre prima 3-1, poi allunga fino al 9-5 prima della pausa chiesta da Piazza. Al rientro in campo un ace di Ljaftov ed un muro di Vukasinovic propiziano il 12-5. Chinenyeze e Jeanske accorciano 14-11. La Consar trova coraggio ed anche con Fusaro al servizio riesce ad essere incisiva (20-15). Biernat ottiene il 23-16. L’Allianz non molla ed accorcia le distanze 23-19 e 24-21 ma Lijaftov chiude il set 25-21.

Solo un punto

Sull’onda dei due set vinti, la Consar Rcm si issa 4-2 grazie a Klapwijk, che subito dopo con due errori propizia l’aggancio dei milanesi a quota 5. Il muro di Porro consente il sorpasso Allianz (6-7) che con Piano si presenta avanti al cambio campo 7-8. E’ il momento chiave e una Consar molto nervosa non riesce più a esprimere una buona pallavolo, mentre l’Allianz, più esperta, allunga sull’8-12 prima di chiudere 12-15.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui