Volley Superlega, la Consar si inchina alla superiorità di Trento

Consar Ravenna-Itas Trentino: 1-3

CONSAR RAVENNA Mengozzi 8, Loeppky 16, Arasomwan 4, Recine 8, Batak 1, Pinali 5, Redwitz 1, Stefani 2, Zonca, Kovacic, Koppers. Kovacic (L). N.e.: Grottoli, Pirazzoli, Giuliani. All: Bonitta

ITAS TRENTINO Michieletto 8, Santos 8, Giannelli 5, Abdel-Aziz 21, Podrascanin 10, Lisinac 12, Sosa, Rossini (L). N.e.: Cortesia, Argenta, Sperotto, Kooy, De Angelis. All: Lorenzetti

ARBITRI Saltalippi di Torgiano e Santi di Città di Castello

PARZIALI 20-25, 25-18, 13-25, 19-25

NOTE Durata set: 27’, 28’, 23’, 28’ (tot 146’). Consar: battute vincenti 4, battute sbagliate 16, muri 4, errori 13. Itas: battute vincenti 5, battute sbagliate 19, muri 8, errori 13.

Nell’ultima partita del 2020, la Consar Ravenna deve arrendersi alla superiorità dell’Itas. Pur riuscendo a vincere un parziale e a lottare per due ore, la squadra di Bonitta non riesce a porre freno ai trentini: l’assenza di Grozdanov si sente e la superiorità al centro della squadra allenata da Lorenzetti è netta. Ma è stata soprattutto la giornata-no degli opposti ravennati (14% per Pinali e 40% per Stefani) a non consentire alla Consar di ottenere un miglior risultato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui