Volley Superlega, Consar: la classifica inizia a fare paura

La Consar Rcm ritorna da Civitanova con l’ottava sconfitta su otto partite, subendo il quinto 0-3 consecutivo, che alla luce dei risultati delle dirette avversarie per la salvezza, non può che lasciare nei tifosi una brutta sensazione. Le formazioni che sulla carta dovrebbero lottare con i romagnoli per evitare le due retrocessioni, Verona, Vibo Valentia, Taranto e Cisterna, nel turno infrasettimanale hanno tutte mosso la classifica, alcune ottenendo anche clamorosi risultati come la vittoria per 3-2 di Cisterna a Milano o la vittoria per 3-1 di Verona nello scontro diretto con Vibo. Se poi vogliamo aggiungere anche la Kione Padova al lotto delle potenziali candidate alla retrocessione, come veniva indicata alla vigilia, occorre considerare che i veneti si sono tolti lo sfizio di andare a violare il palasport di Monza per 3-2.
Alla classifica della Consar
Rcm mancano proprio i punti che le dirette avversarie sono riusciti a rosicchiare conto formazioni sulla carta più quotate e per via di questi risultati i ravennati sono attualmente ultimi in classifica con un solo punto (ottenuto sul campo di Padova), sopravanzati da Verona a 5 punti, Vibo a 6 e Taranto a 7, tutte con due vittorie, mentre Cisterna ha 8 punti con tre vittorie all’attivo.
«Anche a Civitanova potevamo dare di più in ogni set – esordisce il giovane centrale Francesco Comparoni, alla corte di Zanini da poche settimane, ma che si è già fatto apprezzare per le sue qualità – La Lube ha tenuto a riposo alcuni titolari e con un po’ più di continuità avremmo potuto portare a casa anche un set. Credo che saremmo dovuti entrare in campo più aggressivi in attacco ed in difesa e sbagliare meno battute». Al servizio infatti la Consar è stata molto fallosa, con ben 17 battute sbagliate contro le 9 degli avversari, ed anche in ricezione i ravennati hanno subito molto, chiudendo solo con il 34% di positività.
«Con la squadra mi trovo bene e cerco di imparare da tutti – prosegue Comparoni – ho ancora tanto da crescere e migliorare e devo lavorare soprattutto sulla continuità di gioco».
Ora la Consar Rcm sarà impegnata domani sera alle 20.30 al Pala De André (arbitri Roberto Boris e Giuliano Venturi) contro l’Allianz Milano, avversaria ben attrezzata, ma che ha faticato molto in questa prima fase di campionato, per cui potrebbe essere una ghiotta occasione per ottenere punti importanti. «La gara con Milano per me sarà importante quanto le altre – conclude il centrale della Consar Rcm – vado sempre in campo per dare il massimo, sappiamo che l’avversario sarà ostico, ma ci giocheremo il tutto per tutto per cercare di muovere la classifica».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui