Allianz Milano-Consar Ravenna 2-2 (25-18, 25-23, 22-25, 28-30).

ALLIANZ MILANO Basic 3, Kozamernik 5, Daldello 2, Sbertoli 2, Maar 9, Patry 24, Meschiari 3, Piano 14, Mosca 8, Ishikawa 3, Pesaresi (L). All.: Piazza.

CONSAR RAVENNA Mengozzi 2, Giuliani, Redwitz, Arasomwan 6, Recine 14, Zonca 8, Grozdanov 13, Batak 1, Kovacic (L), Pinali 18, Pirazzoli (L). Ne: Loeppky, Koppers. All.: Bonitta.

MILANO – Termina con un pareggio per 2-2 l’allenamento congiunto disputato dalla Consar sul campo dell’ambizioso Milano. Priva dei canadesi, entrambi ancora fermi ai box, e di Stefani, impegnato nella nazionale Juniores, la squadra ravennate dimostra di avere già un po’ di benzina nelle gambe.

Entrambe le formazioni hanno ruotato tutti i giocatori a disposizione e nella prima frazione, controllata senza problemi dai lombardi, Bonitta schiera il palleggiatore Batak, l’opposto Pinali, i centrali Mengozzi e Grozdanov, gli schiacciatori Zonca e Recine e il libero Kovacic. Il secondo set è più equilibrato, con i giallorossi alla pari fino al 22-22, per poi perdere 25-23. Nel terzo periodo ci sono Redwitz e Arasomwan e le squadre vanno avanti punto a punto fino al 18-18, quando gli ospiti piazzano un parziale di 4-7 che vale il 2-1. Anche la quarta frazione è combattuta: si va ai vantaggi, con Ravenna che pareggia il conto alla quarta occasione con il muro di Grozdanov.

Moderata la soddisfazione di Bonitta: «Siamo partiti lenti, soprattutto al servizio, per poi prendere ritmo strada facendo. All’inizio abbiamo sofferto in ricezione e in più non abbiamo potuto contare su Loeppky e Koppers, che spero di buttare nella mischia nell’allenamento congiunto di Civitanova (domani, ndr)».

Argomenti:

Allianz Milano

superlega

TEST

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *