Volley, l’Under 17 della Consar Ravenna alle finali nazionali

Sotto gli occhi del nuovo coach della prima squadra, Emanuele Zanini, arriva anche l’undicesima vittoria per la Consar Ravenna Under 17: battuto per 3-0 l’Arezzo, la Consar andrà a caccia del titolo italiano a Castellana Grotte.  Obiettivo raggiunto: il gruppo che tre anni fa, come Under 14, portò la Consar alle finali nazionali, si ripete. Questa volta, la categoria è l’Under 17 e Orioli e compagni arrivano alle finali di Castellana Grotte, dal 25 al 27 giugno, da imbattuti. Nella partita che chiude il triangolare di Ravenna della fase interregionale, la Consar regola anche il Club Arezzo per 3-0, conquistando, dall’inizio delle qualificazioni, l’undicesima vittoria in altrettante gare giocate.

Dopo il 3-0 di sabato con il Sant’Anna e il successo dei piemontesi domenica mattina per 3-1 sull’Arezzo, bastava un set ai ragazzi di Forte contro i toscani per ottenere la finale nazionale e questo è arrivato subito, in coda ad una prima frazione in cui la Consar si è trovata davanti di 5 lunghezze (13-8) ma anche sotto di 2 (15-17) dopo un parziale ospite di 9-2. Ritrovata la parità a quota 18, la Consar ha chiuso il set, poi filato via sul filo dell’equilibrio, con due punti finali di Bovolenta. E intascato il set della sicurezza, Orioli e  compagni non hanno mollato la presa, tenendo a distanza l’Arezzo sia nel secondo parziale (decisivo l’allungo dall’8-7 all’11-7) che nel terzo, con due ace iniziali di Orioli a scavare subito il solco. E a fine gara si sono presi i complimenti di Emanuele Zanini, neo coach della prima squadra della Consar, che ha osservato con molto interesse la partita nelle sue prime ore di assaggio della sua nuova realtà lavorativa.

“Questo è un gruppo di ragazzi che ha maturato una predisposizione alla vittoria – è il commento finale del coach Fabio Forte – e consolidato il senso del collettivo, tanto che anche questa volta ad ogni cambio chi è entrato lo ha fatto con entusiasmo, con voglia perché i ragazzi sanno che siamo in meritocrazia e chi è in forma, chi è in palla, chi ci tiene sa che la sua opportunità ce l’ha sempre. Sono contento perché la squadra fa gruppo, si diverte, sta bene insieme e si vedono i risultati. Un vero momento di difficoltà lo abbiamo avuto a metà del primo set, quando siamo un po’ finiti in buca: lì i ragazzi sono stati bravi a capire che in una gara questo può succedere ma che si può anche venirne fuori, continuando a giocare. Si conoscono bene e sanno che ci può essere sempre qualcuno che accende la miccia”.

Il tabellino

Ravenna-Arezzo 3-0
(25-23, 25-18, 25-19)

CONSAR RAVENNA: Mancini 4, Bovolenta 19, Dosi 6, Tomassini 2, Orioli 15,
Pascucci 4, Ventisette (lib.), Falzaresi 1, Ravaglia, Candito, Marchi.
Ne: Minniti. All.: Forte.
AREZZO:  Luatti 4, Andreini 5, Franchi 5, Ricci 3, Berti 9, De Filippo
1, A. Nandesi (lib.), Bichi, Gambacorta, Imparati 1, Pesce 5, Rafferty.
All.: E. Nandesi.
ARBITRI: Re di Modena e Scognamiglio di Nonantola.
NOTE: Ravenna (7 bv, 14 bs, 4 muri, 13 errori), Arezzo (4 bv, 10 bs, 4
muri, 14 errori).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui