Volley, Goi consola la Consar: “I giovani fanno esperienza”

Ultima trasferta e ventitreesima sconfitta per la Consar Rcm Ravenna in questo martoriato campionato di Superlega. Il tradizionale scontro tra le Capitali del Volley, nel Tempio del PalaPanini di Modena, gremito da quasi 3.000 spettatori, nonostante fosse un mercoledì sera e dall’altra parte della rete ci fosse il fanalino di coda, la dice lunga su quale sia la vera Capitale del Volley. Come se ciò non bastasse, l’influenza che ha falcidiato la squadra romagnola, ha costretto coach Zanini ad attingere dalle giovanili per poter presentare una formazione al completo. Nonostante avessero tutto contro, Goi e compagni hanno giocato con orgoglio, lottando su ogni pallone, impegnando la Leo Shoes PerkinElmer, quarta forza del campionato, per quasi due ore e mostrando alcune buone individualità. I 18 punti (di cui 3 a muro) del giovane bulgaro Dimitar Dimitrov alla sua prima partita da titolare, i 15 di Luca Ulrich con il 50% di positività in attacco e l’ennesima ottima prestazione del centrale Nicola Candeli (71%, 1 muro e 2 ace) contribuiscono alla crescita di questi atleti e l’emozione per i giovanissimi Ricci Maccarini, Pirazzoli, Baroni e Pascucci di calcare un taraflex importante come quello del PalaPanini portano linfa per quella che potrà essere la squadra del futuro.

«Negli spogliatoi ci eravamo detti di goderci questa partita, per tanti di noi era la prima volta in questo palasport che è la storia del volley – esordisce il capitano della Consar Rcm Riccardo Goi – ed in campo siamo riusciti ad eseguire in buona parte. Modena ha fatto un po’ di turn-over e ci ha lasciato alcuni spazi e noi ne abbiamo in parte approfittato. Resta il rammarico per il secondo set, che abbiamo condotto fino all’ultimo, ma che non siamo riusciti a vincere».

Campionato da dimenticare per Ravenna, ma c’è qualcosa di buono che si può salvare? Così Goi: «Forse i più giovani in questo campionato hanno assaporato la Superlega e capito qual è il suo livello e si porteranno dentro di loro questa esperienza».

Ora la Consar Rcm è attesa all’ultima partita del suo campionato, domenica contro il Top Volley Cisterna, con l’imperativo di vincere, per non lasciare a zero la casella delle vittorie. «Ce la meriteremmo una vittoria – ammette capitan Goi – se non altro per quello che facciamo tutti i giorni in palestra. In campo abbiamo dimostrato che ci manca ancora qualcosa. Anche a Modena, vincendo il secondo set, si poteva provare ad arrivare al tie-break, ma quando vai sempre sotto due a zero, non è facile ribaltare il match. Contro Cisterna sarà importante partire bene, loro si giocano tanto, perché con una vittoria sarebbero salvi e potrebbero addirittura centrare un posto per i play-off, pertanto non ci regaleranno niente, quindi dovremo essere bravi noi».

L’appuntamento tra Consar Rcm e Top Volley Cisterna è fissato al Pala De Andrè per domenica alle ore 18, con una coppia arbitrale tutta al femminile: Dominga Lot ed Ilaria Vagni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui