Volley, Giovanni Preti nello staff azzurro Juniores agli Europei

Da Conselice alla caccia al titolo europeo under 18. Giovanni Preti sarà sulla panchina della nazionale Juniores di volley maschile impegnata dal 5 al 9 gennaio nelle qualificazioni al campionato Europeo di categoria che si svolgerà a Tbilisi in Georgia dal 9 al 17 luglio. Preti sarà il secondo di Michele Zanin, dopo la bella esperienza dell’estate scorsa quando fu secondo di Monica Cresta nell’Europeo Under 17 maschile che si chiuse con il quarto posto della nazionale.

Conselicese doc, Preti ha iniziato la sua attività di allenatore nelle squadre giovanili della cittadina romagnola per poi allenare la prima squadra che disputava il campionato di B1 e B2 nazionale. Importanti esperienze, per lui, anche a Corigliano, prima come secondo di Antonio Babini e poi come primo allenatore in A2 a Cavriago, prima come secondo di Bonitta in A2 e poi come primo in B1 e a Sassuolo in A1 femminile come secondo di Masacci.

Da anni gestisce, assieme a Luciano Pollini, la società di pallavolo di Argenta ma nel frattempo è tornato a Conselice per vincere un campionato di B2 nella stagione 2015-‘16 e assieme a Maurizio Menarini e Andrea Asta, è da un paio di lustri selezionatore regionale in Emilia-Romagna per il Trofeo delle Regioni.

«La mia storia in azzurro è nata qui – racconta Preti – con gli incontri con Julio Velasco, vera icona del volley mondiale, che mi ha proposto di entrare a far parte dello staff azzurro la scorsa estate. È nato un rapporto di fiducia che mi ha permesso di fare un salto in avanti nella nazionale under 18, composta per la maggior parte di ragazzi che conosco per averli avuti lo scorso anno nell’avventura europea. È un impegno stimolante e anche di grande responsabilità, visto quello che si è riusciti a fare negli ultimi anni nel mondo del volley in termini di crescita del movimento attraverso un lavoro importante a livello giovanile. Ovviamente questo è il momento dei ringraziamenti e devo essere grato alla società di Argenta che mi permette di fare qualche ‘divagazione sul tema’ durante la stagione agonistica e anche al comitato regionale dell’Emilia-Romagna che ha avuto sempre grande fiducia nel sottoscritto».

Una nazionale, quella azzurra che presenta qualche buon prospetto. «Ci sono tanti ragazzi interessanti, su cui si può lavorare ancora molto – conclude Preti – a livello giovanile il movimento italiano è vivo. La speranza è di poter allenare presto qualcuno che arrivi dalla mia Romagna, dove la pallavolo è di casa».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui