Volley A2 donne play-off, la Conad all’assalto di Mondovì

La Conad torna in campo oggi per tuffarsi nella terza e ultima fase della stagione, quella dei play-off, raggiunta al quarto tentativo dopo il ritorno in A2. Al PalaCosta (inizio alle 18) si presenta la testa di serie numero uno del tabellone, la Lpm Bam Mondovì, in virtù del secondo posto nella Pool Promozione vinta da Roma, neopromossa in A1. Dal canto loro le ravennati sono state in grado di dominare la Pool Salvezza, vincendola con grande anticipo grazie a un filotto di sette successi nelle ultime otto gare disputate.

Orfano del dirigente Bottaro, che nel frattempo si è dimesso dal ruolo di direttore generale, il gruppo biancorosso registra anche una novità in organico, con la statunitense Fricano che ha preso il posto di Kavalenka, impegnata con la nazionale portoghese, mentre è disponibile anche la giovane Monaco, anche se non al 100%. Il sestetto dovrebbe essere quello delle ultime uscite, con Morello in diagonale con Guasti, Guidi e Torcolacci al centro, Piva e Grigolo in banda e Rocchi libero.

«La rosa è al completo – inizia l’analisi il tecnico Simone Bendandi – e abbiamo lavorato in questi giorni su diverse situazioni di gioco, alcune dove siamo già brillanti, altre dove invece dobbiamo migliorare, in modo da essere pronti in campo».

Sulle ambizioni, il coach ravennate non si tira indietro. «Noi scendiamo in campo con l’intenzione di disputare ogni partita come se fosse una finale e quindi puntiamo sempre a vincere. Se si perde si esce dai play-off, quindi l’obiettivo è quello di cercare di andare più avanti possibile. Dall’altra parte giochiamo senza pressioni e con l’intenzione di goderci questa competizione, perché ce la siamo conquistata con tanto sudore. Sappiamo che affronteremo delle squadre che sono state costruite per vincere la A2 e che quindi puntano a salire di categoria».

Una di queste formazioni è proprio Mondovì, che nel corso del suo cammino ha lottato per il primato sia del girone Est, chiudendo in vetta a pari merito con Roma, sia della Pool Promozione, finendo seconda. Lo starting six di Delmati con ogni probabilità sarà composto dalla baby Scola in regia, Taborelli opposto, la statunitense Hardeman e la classe 2000 Tanase schiacciatrici, Molinaro (una presenza in nazionale) e Mazzon centrali e De Nardi in seconda linea.

«Se ha fatto una stagione del genere, ha un ottimo gioco e grandi potenzialità, con alcune individualità di spicco. Ci sono le solite situazioni che abbiamo studiato, dovremo partire molto aggressive fin dalla battuta per cercare di contrastare un po’ le azioni avversarie al centro – termina Bendandi – e fare del nostro meglio nella fase di muro-difesa».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui