Volley A2 donne, Omag, ecco la centrale Babatunde

Quinto colpo di mercato per l’Omag-Mt. Dopo Saguatti, Caforio, Parini e Salvatori (che si sono aggiunte alle confermate Turco, Aluigi, Biagini e Bolzonetti), ieri il presidente Stefano Manconi ha annunciato la centrale Maria Adelaide Babatunde. Leccese, classe 1998, arriva da Olbia dove, nella passata stagione, ha vissuto una prima parte a colori, dimostrando di possedere grandi numeri (al termine del girone di andata era la miglior centrale di tutta la A2), per poi infortunarsi a un ginocchio. «Mi sono lesionata il menisco, ma adesso è tutto ok – si affretta a tranquillizzare dalla sua Puglia – Ho fatto una lunga riabilitazione che mi ha permesso di rientrare per i play-off (è stata Mvp in gara1 quando le sarde espugnarono Mondovì, ndr) e anche in questi giorni mi sto allenando duro per presentarmi al meglio in terra di Romagna».
Terra che conosce molto bene per aver indossato la maglia del Riviera, in B1, nella stagione 2015/2016 in quello che doveva essere un progetto ambizioso e che, invece, fallì miseramente tanto da ritirare la squadra già a dicembre. Dopo l’esperienza riminese, Babatunde ha indossato le maglie di Riotorto in B2 dove le sue performance sono state notate da Isernia in B1. Due stagioni e la chiamata, sempre in B1, del Sant’Elia con cui, nel campionato 2020-2021, ha conquistato la promozione in A2. Poi Olbia e oggi San Giovanni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui