Volley A2 donne, la Teodora non è ancora pronta per certe avversarie

L’Olimpia Teodora ha voltato subito pagina dopo la sconfitta di Brescia. La squadra di Simone Bendandi ha trovato di fronte una corazzata e al Pala George c’è stata realmente poca partita. Solo un tentativo di reazione nel terzo set da parte delle ravennati ma per il resto è stato un monologo delle bresciane.
«Non c’è stata quasi mai la sensazione di poter davvero competere con Brescia – ha commentato il tecnico Bendandi – sapevamo che sarebbe stata una partita difficile perché loro sono forti e hanno una qualità di gioco molto alta. Noi comunque ci abbiamo messo del nostro: nei primi due set siamo stati indifendibili, abbiamo commesso troppi errori e quando ti trovi di fronte squadre di questo livello, se non giochi al 100% su ogni palla l’avversario non fa altro che sottolineare i tuoi difetti. Certo, visto come abbiamo giocato il terzo set, mi sarebbe piaciuto vedere anche il quarto, ma la qualità dell’avversario era superiore».
C’è comunque chi può essere soddisfatta nonostante la sconfitta. Bendandi infatti ha schierato Elena Foresi in regia al posto di Spinello che ancora non è al massimo della forma. Per la palleggiatrice classe 2000 si tratta della prima esperienza da titolare in questo campionato. «Sono soddisfatta di aver avuto l’opportunità di giocare per la prima volta nel sestetto titolare – afferma la palleggiatrice – ovviamente una vittoria avrebbe reso tutto molto più bello, ma credo comunque di aver fatto una buona partita. A livello tattico sono riuscita a fare tutto quello che volevo quindi posso dire di essermi divertita».
Per l’Olimpia Teodora è stata una partita molto complicata giocata contro un avversario al momento troppo forte. «Siamo entrate in campo sapendo che non avevamo nulla da perdere – continua Foresi – sicuramente loro avevano più pressione di noi, ma durante la partita non siamo riuscite a mettere quel pizzico di spavalderia in più che avrebbe aiutato. È mancata la sfrontatezza da grande squadra che ancora dobbiamo trovare a pieno. Dal punto di vista tecnico è mancata la fase di muro e difesa che abbiamo mostrato nelle altre partite, ma anche in allenamento facciamo bene».
Nel prossimo turno Foresi e compagne scenderanno in campo in terra emiliana, sul campo del Sassuolo. «La squadra emiliana è sicuramente alla nostra portata. Scenderemo in campo con la voglia di riscattarci e di ritrovare la vittoria. In questa settimana dovrebbero rientrare tutte le ultime infortunate quindi riusciremo ad allenarci anche con una qualità maggiore».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui