Volley A2 donne, c’è l’anticipo e la Teodora insegue la continuità

L’Olimpia Teodora torna al PalaCosta. Dopo la vittoria ottenuta a Marsala, le ragazze di coach Simone Bendandi si ripresentano davanti al proprio pubblico. La squadra ravennate si prepara a un tour de force di nove giorni, che le vedrà ritornare in Sicilia per affrontare Aragona nel turno infrasettimanale di mercoledì per poi ospitare Olbia, domenica prossima, ancora tra le mura amiche del PalaCosta. Oggi nell’anticipo della quarta giornata di campionato (ore 20,30), le ravennati affronteranno la neopromossa Assitec Sant’Elia. Le ragazze di coach Emiliano sono in cerca di conferme dopo l’ottima prestazione di domenica scorsa con Brescia.

«Torniamo a giocare in casa dopo aver conquistato una vittoria pesante – afferma il tecnico di Ravenna, Simone Bendandi – ora abbiamo una dose di fiducia in più. A Marsala la chiave sul piano tecnico che ci ha portato alla vittoria, è stata sicuramente la partita ordinata che le ragazze sono riuscite a interpretare. Siamo stati puliti nel nostro gioco e abbiamo diminuito tanto gli errori, soprattutto quelli in attacco. La squadra ha rispettato totalmente quello che gli avevamo chiesto di fare, in base a come avevamo studiato le nostre avversarie e questo ha messo molto in difficoltà le siciliane. Dal punto di vista caratteriale invece, mi è piaciuta la voglia che ci ha messo la squadra nel cambiare rotta, di gustarsi la prima vittoria con la consapevolezza che il lavoro paga. Ora la difficoltà sarà riuscire a dare continuità al nostro gioco».

Le ciociare arrivano da una sconfitta, ma hanno dimostrato di potersela giocare anche contro una squadra forte come Brescia. «Da parte nostra mi aspetto una conferma della qualità del nostro gioco, proprio come quella vista a Marsala e una buona presenza in campo con la consapevolezza di quelle che sono le nostre possibilità. Affrontiamo una squadra forte, che gioca una bella pallavolo soprattutto al centro e quindi cercheremo di limitare la loro palleggiatrice nel gioco con le centrali tenendo alta la nostra efficacia in battuta».

Bendandi non cambia il suo sestetto di partenza che vedrà dunque Fricano opposta a Spinello, Pomili e Bulovic di banda, Torcolacci e Colzi centrali, Rocchi nel ruolo di libero.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui