Volley A2, Consar: sfuma Mengozzi e si punta su Zamagni

Fumata nera. Anzi grigia, per la verità, perché se è vero che Stefano Mengozzi pareva saldamente diretto sulla strada del ritorno a Ravenna per fare da locomotiva al nuovo corso della Consar, con il passare dei playoff e la finale giocata è parso abbastanza chiaro che la Sir Safety avrebbe fatto una stupidaggine autentica a lasciarlo andare. Tre giorni dopo la sconfitta di Civitanova, quindi, il presidente Sirci ha convocato Mengozzi in sede e gli ha fatto firmare seduta stante il contratto che lo legherà a Perugia ancora per un anno.
Solo rimandato?
In assenza di comunicazioni ufficiali, la sensazione è comunque quella che il centrale romagnolo giocherà ancora un campionato ai massimi livelli di tecnica e prestigio possibili e poi sarà pronto per tornare a Ravenna, dopo un anno nel quale Marco Bonitta provvederà a dare nuova dignità all’ambiente e sicuramente non si limiterà ad un torneo di transizione e semplice ripartenza. Al momento, quindi, la prossima Consar può contare sulla diagonale Coscione-Bovolenta, perfetto mix di esperienza e giovane entusiasmo tecnico, Orioli in banda e Goi libero, mentre per l’altra banda (probabilmente estera) i tempi non sono ancora maturi. Sono al momento scoperti i ruoli al centro e, sfumato Mengozzi, l’obiettivo comunque già presente resta quello di Matteo Zamagni. Classe 1989, cresciuto a Bellaria e visto un anno in maglia Marcegaglia per la promozione del 2011, Zamagni ora è un punto di forza di quella Tricolore Reggio Emilia che sta per giocarsi il match-ball per la salita in A1. Nonostante questa eventualità concreta e l’apporto eccellente che Zamagni sta offrendo agli emiliani, anche in occasione della Coppa Italia di A2 già vinta, il centrale romagnolo è allettato dalla prospettiva di tornare quasi a casa da protagonista e la Consar ci conta parecchio. Anche in questo caso, comunque, come in quello di Mengozzi se ne parlerà chiaramente a bocce ferme. Molto presto, quindi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui