Volkswagen Cupra, prima auto elettrica con la plastica del mare

Fare un’automobile con pezzi di plastica estratta dal Mediterraneo è possibile. L’idea è venuta a Volkswagen per la sua Cupra, puntando ai rifiuti presenti sulle spiagge, sui fondali e sulla superficie degli oceani, dei fiumi e degli estuari che vengono raccolti attraverso programmi specifici. Dopo aver smistato e selezionato i diversi tipi di materiali, la plastica viene pulita e trasformata in plastica marina riciclata, quindi utilizzata per creare un filato, il Seaqual Yarn. Cupra Born sarà il primo veicolo Volkswagen ad essere consegnato ai clienti con un certificato che ne attesta la carbon neutrality. «Con la Cupra Born stiamo entrando in una nuova era elettrica. La partnership con Seaqual Initiative dimostra che sostenibilità, innovazione e design contemporaneo sono una combinazione possibile. Cupra è un marchio che ispira e per questo siamo impegnati in progetti di economia circolare, per contribuire a preservare una risorsa naturale come il Mar Mediterraneo», spiega Antonino Labate, Direttore Strategia, Sviluppo Business e Operazioni di Cupra. Il filato è prodotto grazie alla collaborazione di pescatori, varie Ong e comunità locali, che raccolgono il materiale. Un progetto sostenibile, basato sull’economia circolare e che contribuisce alla continua pulizia dei mari, fiumi e oceani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui