“Visitforlimpopoli”, nuovo sito turistico interattivo

Nasce visitforlimpopoli.info, il nuovo sito turistico interattivo di cui si è dotata la città artusiana. Si tratta di una nuova piattaforma interattiva che consentirà ai navigatori sul web di andare alla scoperta di Forlimpopoli, visitandone virtualmente i luoghi più ricchi di storia e di fascino, prima di andare a vederli da vivo. Per il momento sono stati individuati 20 punti attrattivi dislocati nel comune, introdotti da una video-cartolina della città e da un secondo video sulla sua storia, che ben presto potrebbero ampliarsi magari partendo proprio dal nuovo murale realizzato dall’artista Cibo in piazzetta delle Staffette partigiane.

«Continua il percorso di promozione turistica messo in campo, lo scorso anno abbiamo realizzato una guida turistica molto snella e ora questa mappa interattiva che consente al visitatore, ma anche allo stesso cittadino di Forlimpopoli, di scoprire luoghi anche meno conosciuti e avere a portata di mano tutte le informazioni necessarie – racconta l’assessore alla cultura, Paolo Rambelli –. Intanto, in attesa del parere della Sovrintendenza, stiamo progettando le nuove tabelle da collocare sui singoli monumenti così che chi arriva ha la possibilità di intercettare tutte le informazioni attraverso un qr-code». Infatti, realizzata dal Centro Diego Fabbri per le celebrazioni del bicentenario artusiano, la piattaforma permetterà agli interessati di completare le informazioni sui monumenti con quelle sugli eventi in corso, sui grandi personaggi della città, sulle manifestazioni ricorrenti nel corso dell’anno e tante altre curiosità ancora. Notizie e video disponibili sul web che presto saranno raggiungibili proprio dalle tabelle turistiche affisse sui singoli monumenti, in questo modo i visitatori hanno la possibilità di organizzarsi la scoperta di Forlimpopoli perché potranno conoscere, ad esempio, se in quel momento in una chiesa è in corso la funzione religiosa o se in teatro è in programma uno spettacolo.

«La nostra città è ricca di storia e ci sono tanti luoghi da vedere e abbiamo avuto la capacità di creare percorsi, suggerimenti e suggestioni – afferma la sindaca, Milena Garavini –. Tutto ciò è stato messo in campo adeguando gli strumenti tecnologici e riqualificando, con un investimento importante di risorse, il nostro centro storico».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui