RIMINI. Visite tra congiunti consentite tra la provincia di Rimini e quella di Pesaro, due tra le province d’Italia più colpite dal covid ma ora, per fortuna, quasi fuori dal tunnel. “I presidenti delle Province di Rimini, Riziero Santi, e di Pesaro-Urbino, Peppino Paolini, sentiti i prefetti hanno sottoscritto un accordo che dà efficacia alle ordinanze dei presidenti delle rispettive Regioni per consentire da subito la visita fra congiunti delle due province confinanti”, si legge in fatti in una nota della Provincia di Rimini.

“L’accordo è stato raggiunto – dichiara il presidenti della Provincia di Rimini Santi – in considerazione della positiva evoluzione dello stato epidemiologico delle rispettive Regioni e tenendo conto dell’esigenza manifestata da numerosi cittadini dei due territori residenti nella zona di confine. Il provvedimento è stato comunicato ai prefetti affinché venga divulgato alle forze di polizia per le relative attività di controllo. Gli spostamenti dovranno essere infatti accompagnati da idonea autocertificazione.”

Lo spostamento fra Regioni in stato di emergenza Covid-19 è regolato dalle leggi nazionali. Le Regioni confinanti hanno precisato i presupposti dovuti ad esigenze urgenti estendendoli agli incontri fra congiunti. I presidenti delle Province hanno a loro volta raccolto le esigenze dei cittadini di un ricongiungimento dopo settimane di isolamento forzato.

Argomenti:

autocertificazione

congiunti

pesaro

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *