Viserba. Multe ai fedeli, la protesta del parroco: «Non appena inizia la messa, arrivano i vigili»

«Lo so, siamo nel torto». Lo dice subito don Aldo Fonti, parroco della parrocchia Santa Maria a mare di Viserba. Però.
Cosa succede? «I vigili vengono in piazza a fare le multe e a portare via le automobili proprio quando inizia la messa della sera». È capitato lunedì, «è successo già altre volte».
Lo sfogo del sacerdote nasce da un’amara constatazione ed è rafforzato dall’esperienza di vita viserbese. In sintesi: se dovessero punire in tempo reale tutti i divieti di sosta o i passaggi impropri sul nuovo lungomare, la polizia municipale non farebbe altro dalla mattina alla sera.
Infatti. «Cosa dobbiamo pensare – rimarca don Aldo evidenziando le contravvenzioni nel giorno di festa in piazza Pascoli -. Perché non lo fanno durante il giorno? Invece, proprio alla domenica o nei giorni festivi, all’inizio della messa».
La questione è spinosa, il parroco lo sa, sa bene che nessun amministratore al mondo potrebbe trasformare la piazza dove sorge la chiesa in una zona franca al di sopra della legge. Però.
«La legge c’è – ammette – e non possiamo dire nulla. Tutti mettono le vetture ovunque e non è detto che anche io debba fare lo stesso. Non voglio fare polemiche, ma credo si possa dialogare per raggiungere un bene comune».
Quando cita il dialogo don Aldo Fonti intende un possibile confronto con il sindaco Jamil Sadegholvaad. Si vedrà. «Quando celebro la messa serale, in inverno, è già buio, ancora di più alla fine della funzione. Mi dicono che ci sono i parcheggi della scuola, ma sono lontani, i vecchietti poi fanno fatica a raggiungere la chiesa. So bene che nessuno potrà scriverlo sui cartelli stradali, ma in occasione delle liturgie religiose credo sia possibile chiedere una eccezione, anche perché non vedo tutta questa attenzione durante il giorno, sul nuovo lungomare le auto passano, parcheggiano. Il dialogo aiuta a crescere nel senso di comunità».
In attesa che don Aldo Foschi riesca a incontrare il primo cittadino, l’assessora alla mobilità Roberta Frisoni, ieri mattina durante la presentazione dei due nuovi tratti riminesi del Parco del mare, ha regalato qualche novità relativa al piano parcheggi di Viserba.
In sintesi: all’inizio di dicembre sarà aperto il nuovo sottopasso ferroviario (lato scuole) e quindi sarà inaugurato un parcheggio con 100 posti auto. Sicuramente utili, ma per don Aldo si tratta di una “magra consolazione”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui