Viserba: la rivoluzione parte con il padel

Più che rilancio e riqualificazione, si tratta di una mezza rivoluzione. In pochi mesi, l’obiettivo è giocare i primi match di padel a settembre, il Tennis Club Viserba cambierà volto. Ieri è stato presentato alla stampa un progetto del valore di quasi 500.000 euro che comprende la realizzazione di una nuova Club House, nuovi spogliatoi, la palestra interna, quattro campi da padel che prenderanno il posto degli attuali campi da beach tennis, un ristorantino completamente rinnovato ed ampliato, nuova segreteria e nuovi servizi, riqualificazione energetica e green del Circolo, nuovi posti auto. Dunque il Tennis Club Viserba si lancia nel futuro con una serie di opere che riqualificheranno completamente il Club che rimane Comunale, quindi di proprietà pubblica, ma nel quale il privato, quindi il Circolo Tennis, interverrà in maniera considerevole ad ambiziosa.

Il presidente del Circolo, Marco Paolini, in apertura, ha sottolineato: «E’ un’iniziativa portata avanti con grande voglia e passione, la nostra punta di diamante è la squadra di serie A, ma dietro c’è una scuola molto forte e ci siamo accorti che le strutture non riescono a contenere tutte le richieste. I primi interventi sono stati fatti nel 2008, sono passati anni, ora intorno al Circolo gravitano tante famiglie e i ragazzi, con nuove esigenze, dovevamo adeguarci. Volevamo conservare anche il beach tennis, pensando ad una soluzione per entrambi gli sport, ma siamo stati costretti a fare una scelta – ha continuato il presidente – ed abbiamo optato per creare un nuovo impianto per il padel, sorgeranno quattro campi coperti, è un movimento che ha un grande seguito, porta gente. Anche gli spogliatoi vanno allargati, serve una palazzina per creare una vera Club House, un’area per i soci, per il loro relax e tempo libero. Per questo la struttura esistente verrà allargata di 190 metri quadrati».

«Grande entusiasmo»

Il vicepresidente Fabio De Santis ha presentato il nuovo progetto con una serie di slide: «Un grande entusiasmo muove il Circolo, siamo contenti di essere un vero punto di riferimento per le famiglie ed i ragazzi in un quartiere che conta ormai 35.000 abitanti. Possiamo contare su una scuola tennis importante con più di 100 ragazzi, siamo in sintonia con il progetto del Comune che punta sul rilancio sportivo della zona che comprende anche la realizzazione della nuova piscina. Tutti vedono la nostra partecipazione alla serie A, che indubbiamente è il nostro fiore all’occhiello, ma noi siamo una Asd, quindi dobbiamo avere un’attenzione particolare per il territorio. La realizzazione della piscina ed il rilancio del nostro Club sono in linea con le caratteristiche del territorio, che conta su tante famiglie, tanti giovani e nuove coppie, noi vigliamo essere parte di questo progetto. Così parteciperemo anche al bando di interesse per i campi da tennis di Rivabella, un progetto funzionale anche con gli altri sport presenti, rugby e baseball, con i quali vogliamo collaborare».

Poi si è passati alla presentazione del progetto “Vogliamo giocare con i grandi”. Il progetto prevede un intervento complessivo di ampliamento di oltre 190 mq coperti (per la palazzina) e 1120 mq dedicati ai nuovi campi da padel in un’area ampliata dal Comune con un pezzo aggiuntivo. Il progettista è l’ingegnere Mario Russo.

L’assessore alla scuola Mattia Morolli, viserbese doc, ha commentato in diretta: «E’ sempre bello poter commentare un progetto di riqualificazione e poi raramente ho ascoltato un’analisi così approfondita su Viserba, zona nella quale verrà realizzata un’area dedicata al benessere ed allo sport, che comprende la piscina, che sarà la piscina di Rimini, i lavori su via Marconi e Via Fattori, la Corderia, dove si realizzerà un’area verde equivalente ad otto campi di calcio, e poi qui c’è la Fiera del Wellness. E’ vero che stiamo parlando di un’area del Comune, ma senza l’intervento del privato non saremmo in grado di cambiare passo».

Infine Fabio De Santis si è soffermato sulle tempistiche: «Presenteremo il progetto esecutivo entro maggio, appena passerà in Consiglio Comunale si potrà partire, saremmo contenti di poter giocare il primo match di padel a settembre».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui