Viserba, dal controllo spunta la marijuana per lo spaccio: scatta l’arresto

Alle 15 circa di ieri una volante della Polizia di Stato, percorrendo Viale Eritrea a Viserba, ha controllato due soggetti che stavano camminando sul marciapiede. Uno dei due, un ragazzo italiano di 18 anni, sin dalle prime fasi del controllo mostrava un forte stato di agitazione. Gli agenti, visto l’atteggiamento del giovane, gli hanno chiesto se avesse qualcosa da nascondere, per tutta risposta il ragazzo ha estratto un involucro contenente sostanza stupefacente, successivamente accertata essere marijuana, dal taschino interno del giubbotto e altri due involucri dalla borsa a tracolla che consegnava spontaneamente agli agenti. Dallo stesso borsello estraeva anche un portamonete nero in tessuto contenente una notevole quantità di banconote, di piccolo taglio, per un totale di 1.310 euro.

Successivi accertamenti hanno permesso agli agenti di rinvenire ulteriore sostanza stupefacente all’interno del garage di pertinenza dell’abitazione del giovane.

Nascosto all’interno di un borsone da palestra, posto su di una scaffalatura metallica, i poliziotti hanno trovato un barattolo in vetro contenente un sacchetto in cellophane con sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso lordo di 70.85 grammi, e un bilancino di precisione. Lo stupefacente e i soldi sono stati sequestrati e il ragazzo è stato tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui