FORLI’. Un polacco di 39 anni si trova in carcere con le accuse di violazione di domicilio e violenza sessuale in danno di minore. La notte del 31 dicembre l’uomo era entrato nell’abitazione dove il ragazzo, affetto da deficit cognitivo, vive con la famiglia. I genitori sono stati svegliati dal trambusto e hanno trovato l’uomo nel corridoio, completamente ubriaco, con indosso solo le mutande del figlio, che invece era in bagno, nudo e sotto choc. Immediatamente sono arrivate Volanti e Squadra Mobile della Polizia che hanno bloccato il violento, incapace di connettere. Portato in ospedale il 15enne è stato sottoposto a visita medica che non ha evidenziato lesioni da violenza.

Argomenti:

Forlì

polizia

Squadra Mobile

violenza sessuale

volanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *