Violenta tre donne in due notti di terrore: arrestato a Cesenatico

Giovedì scorso i Carabinieri di Cesenatico hanno arrestato un cittadino di origini ceche di quarantasei anni, residente nella provincia di Reggio Emilia ma di fatto senza fissa dimora in Italia.
Il 46enne è ritenuto responsabile, in due distinte circostanze, del reato di violenza sessuale.
Attraverso testimonianze e analisi dei filmati estrapolati dai sistemi di video-sorveglianza comunali e privati, l’uomo è stato riconosciuto autore di due distinte violenze sessuali a Cesenatico nelle notti del 2 e dell’8 agosto ai danni di tre giovani donne.
Alle 2.30 della notte del 2 agosto, l’indagato ha seguito in bicicletta una 26enne del posto che dal centro di Cesenatico stava tornando a casa. Una volta raggiunta l’ha aggredita e violentata, quindi le urla della giovane l’hanno messo in fuga.
Domenica 8 agosto verso le 3 di notte l’indagato ha invece sorpreso su un lettino di un bagno di Valverde due ragazze, rispettivamente di 23 e 20 anni, intente a parlare tra loro. Dopo averle immobilizzate sotto la minaccia di una pistola (poi risultata essere finta), le costringeva a subire un atto sessuale, desistendo solo quando le due vittime, sfuggite al suo controllo, sono riuscite a correre verso Viale Carducci, urlando e chiedendo aiuto. Anche in questo caso il malvivente era riuscito a darsi alla fuga, facendo perdere le proprie tracce.
Le indagini sotto la guida della Procura della repubblica di Forlì hanno focalizzato l’attenzione su un soggetto già noto alle forze dell’ordine che a Gatteo Mare lo scorso 28 luglio aveva molestato un’altra giovane donna di diciotto anni. In quel caso, l’uomo aveva minacciato la ragazza con una pistola, tentando di aggredirla, venendo messo in fuga dalla pronta reazione della giovane. In quell’occasione, l’intervento delle forze dell’ordine aveva portato all’individuazione dell’uomo, denunciato a piede libero per il reato di minaccia aggravata, non emergendo, in quella occasione, più gravi reati per cui poterlo perseguire.
Dopo il triplice stupro, l’uomo è stato rintracciato in una zona agricola di Cesenatico, dove aveva creato un giaciglio di fortuna. Ora si trova in carcere a Forlì.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui