Ville di Montecoronaro, la strada “più sicura” frana: nuovi lavori

Nel fare una strada per rendere più sicuro il percorso tra la strada provinciale e la sommità del paese salta fuori un dissesto idrogeologico e bisogna mettere in sicurezza la strada “più sicura”. E’ quello che è capitato a Ville di Montecoronaro nel realizzare una strada di più “dolce” collegamento, tale da rendere meno insidiosa la percorrenza verso e da la parte alta dell’abitato. Nel realizzare la nuova strada si è verificato un fenomeno di dissesto nella parte iniziale del tracciato, in prossimità dell’innesto con la strada provinciale.

L’attuale ripido collegamento soprattutto nei mesi invernali in caso di neve e ghiaccio presenta criticità, per cui da anni vi era la previsione di realizzare un nuovo collegamento e finalmente i lavori si erano avviati nel corso del 2021, oltre 10 anni dopo l’approvazione del primo progetto, avvenuta da parte della giunta del Comune di Verghereto il 19 maggio 2011. Addirittura è del 30 novembre 2010 la deliberazione della Provincia che assegnava un contributo di 52.220 euro. Gli anni sono passati, con varie amministrazioni di diverso colore che si sono succedute, e l’anno scorso si è riusciti a completare il quadro delle risorse finanziarie necessarie e ad approvare il progetto esecutivo.

La spesa complessivamente prevista per questo primo stralcio dei lavori è di 217.529,80 euro, finanziata, oltre ai 52.220 euro di contributo della Provincia, con 85.065 euro del Comune di Verghereto, 10.000 euro da avanzo di amministrazione 2018, 5.244,80 euro da titoli edilizi riscossi per il 2019, 65.000 euro mediante contrazione di mutuo.

Ma dopo l’inizio dei lavori, tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022, un movimento franoso ha interessato una parte del nuovo tracciato. La giunta ha ora approvato il progetto definitivo-esecutivo di messa in sicurezza del nuovo tracciato tra provinciale e abitato. L’intervento, per una spesa di 50.000 euro, viene completamente finanziato attraverso l’utilizzo del contributo ottenuto dal Governo a fine 2019 per la messa in sicurezza di scuole, strade ed edifici pubblici.

Durante i lavori per la realizzazione della nuova strada comunale si è verificato il dissesto che ha interessato un campo soprastante la sede della nuova strada e il materiale è scivolato fino alla nuova sede stradale. La nuova strada è stata interessata dal dissesto per una lunghezza di circa 15 metri e si è subito intervenuti con l’asportazione del materiale franato nel piano viabile, la risagomatura della prima parte della scarpata di monte e il ripristino delle cunette stradali. Inoltre è stato realizzato un fosso provvisorio nel soprastante campo al fine di evitare il convogliamento delle acque piovane verso il dissesto e la scarpata stradale.

Per affrontare e contenere il dissesto occorrerà realizzare una idonea regimazione delle acque in superficie attraverso fossi di scolo, a monte del tracciato stradale. Inoltre occorre prevedere una regimazione idrica profonda, sempre a monte del tracciato stradale, con drenaggi dietro le opere di contenimento, realizzare la bonifica superficiale e profonda delle zone che sono state coinvolte nella frana nel periodo inverno 2021 primavera 2022 e realizzare un’opera di contenimento con massi ciclopici al piede della scarpata.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui