Via Aspromonte otto nuovi stalli a pagamento

Ieri mattina chi solitamente parcheggia in via Aspromonte, nell’area a fianco dello Zoo Acquario, ha trovato l’ingresso chiuso e i lavori in corso. Si tratta principalmente di pendolari, operatori che hanno uffici in centro, ma anche molte persone che lavorano nella vicina Coop Ceramica. I lavori in corso, durati per circa mezza giornata, erano quelli di rifacimento della segnaletica a terra. In pratica Area Blu ha ridisegnato gli stalli, aggiungendone 8 a pagamento. Il parcheggio, uno dei pochi ancora gratuiti non distanti dal centro, passa così da 170 posti gratis e 20 a parcometro, a 162 posti gratis e 28 per cui scatta la tariffa ordinaria di questa fascia, ossia 1,1 euro all’ora, eccetto le ore dalle 12.30 alle 15. Non valgono per questi stalli i titoli dei residenti abbonati al servizio. Dagli uffici di Area blu spiegano che l’aumento dei parcheggi a pagamento risponde alla richiesta di alcuni esercenti e studi professionali della zona che avrebbero segnalato come la sosta completamente gratuita, sfruttata appunto per lo più da chi in centro va a lavorare, non garantirebbe un ricircolo sufficiente a consentire anche a persone di passaggio di sostare nei paraggi delle suddette attività. Questo intervento servirebbe quindi a garantire un maggiore ricambio.

Intanto è confermato che entro l’anno arriveranno nuovi pagamenti elettronici per la sosta nei cinque parcheggi a sbarre presenti in città. A questi sarà infatti possibile accedere e non dover ritirare al parcheggio o pagare alle casse se dotati di Telepass. Questo ora succede solo in via Guerrazzi, ma fra pochi mesi scatterà la modifica in tutti i parcheggi già regolati dalle sbarre durante il giorno e la notte.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui