Via al Maderna jazz festival a Cesena

Con la masterclass condotta dal musicologo Luca Bragalini si apre oggi la prima edizione del Maderna jazz festival, rassegna organizzata dal Dipartimento Jazz del Conservatorio Maderna di Cesena e coordinata dal pianista Michele Francesconi.

Dieci gli eventi in programma che si svolgeranno tra maggio e settembre e che vedranno impegnati i docenti dei corsi jazz del conservatorio. Gli eventi si terranno al Conservatorio “Bruno Maderna”, al teatro Verdi, al Chiostro di San Francesco e al Foro Annonario (Piazza del Popolo, 1).

Nel cartellone sono previsti anche due appuntamenti più squisitamente didattici: oltre alla masterclass di Luca Bragalini, prevista per oggi e dedicata alla musica del Modern Jazz Quartet, venerdì 17 e sabato 18 settembre il sassofonista Maurizio Giammarco condurrà un seminario intitolato “Gli itinerari dell’improvvisazione”. Il sassofonista si esibirà poi in concerto il 18 settembre, alla guida di un quintetto formato dai docenti del conservatorio.

I concerti a giugno

Due i concerti in programma nel mese di giugno. Lunedì 7 Michele Francesconi condurrà il concerto finale del laboratorio sul Piano Trio: sette giovani pianisti (Enrico Bandini, Filippo Medici, Fabio Pozzi, Pietro Rossi, Enrico Evangelisti, Marco Mantovanelli e Francesco Faggi, oltre allo stesso Francesconi) si esibiranno insieme alla ritmica formata da Paolo Ghetti al contrabbasso e da Luca Santaniello alla batteria per ripercorrere la storia e le tappe fondamentali di un format musicale che ha avuto negli anni e riveste tutt’oggi un ruolo centrale nello sviluppo dei linguaggi del jazz. Domenica 20 giugno, invece, sarà il turno del primo dei due concerti tenuti dalla Big Band del Conservatorio “Maderna”, diretta da Giorgio Babbini: l’organico si misura con un programma che darà ampio spazio ai brani cantati, con una rappresentanza di allievi della classe di Canto Jazz. Il festival torna poi a settembre: il 13 ci sarà un doppio concerto dedicato alla voce: nella prima parte della serata, Chiara Pancaldi e Michele Francesconi si esibiranno in trio insieme a Stefano Senni al contrabbasso. A seguire, suoneranno tre formazioni di allievi del Conservatorio. Il 14 settembre spazio a Pericopes, il duo formato dal sassofonista Emiliano Vernizzi e dal pianista Alessandro Sgobbio. L

Il Giancarlo Giannini New Jazz Quartet si esibirà invece il 15 settembre. Nuovo appuntamento il 16 settembre con il trio formato da Antonio Cavicchi alla chitarra, Marc Abrams al contrabbasso e Riccardo Biancoli alla batteria. Dopo i due appuntamenti con Maurizio Giammarco, il Maderna jazz festival si concluderà domenica 20 settembre con il secondo concerto della Big Band del Conservatorio “Maderna” diretta da Giorgio Babbini. Tutti gli eventi sono a ingresso libero; per partecipare sarà necessaria la prenotazione, inviando una mail a eventi@conservatoriomaderna-cesena.it

Info: www.conservatoriomaderna-cesena.it.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui