Verucchio, la denuncia: “Aggredita da un pitbull libero”. La sindaca: “Mai ricevuto segnalazioni”

Impossibile portare a spasso i miei cani, subisco aggressioni da quattrozampe incustoditi. sindaca faccia qualcosa!». Immediata la replica dal Municipio: «Mai ricevuta alcuna segnalazione in proposito».

Gli eventi


A scrivere una lettera aperta alla prima cittadina Stefania Sabba è la verucchiese Irene Galbani. «Non posso passeggiare in tranquillità – si lamenta Galbani – perché io e i miei cani veniamo aggrediti da quelli di grossa taglia, non adeguatamente custoditi. Parlo di animali che spesso girano liberi, senza guinzaglio né museruola ed appartengono a residenti o proprietari di seconde case».
Evitare certe strade, aggiunge, non ha risolto granché, visto che «devo continuare a fare i conti con gravi episodi». Il primo risalirebbe all’estate scorsa, quando la sua cagnolina, regolarmente al guinzaglio – dichiara – è stata azzannata da un grosso cane condotto con corda lasca. Ai notevoli danni fisici e psichici si sono aggiunte – afferma – le spese per l’intervento necessario a salvare» l’animale. Nessun risarcimento, né tanto meno scuse sono giunte dai proprietari del cane aggressore.
Attimi di analogo terrore risalirebbero ad alcuni giorni fa quando, in piena nevicata, «sono stata aggredita da un pitbull che girava libero. A scongiurare il peggio solo la prontezza di mio padre, lì con me per puro caso».
Da qui la frecciata: «Posso intraprendere tutte le azioni legali consentite, ma non impedire la ripetizione di simili episodi. Questo compete a lei, in qualità di sindaco». E snocciola vari suggerimenti: mettere nero su bianco le regole, realizzare un’area di sgambamento «degna di tale nome», a differenza dell’attuale sprovvista di «recinto e situata in posizione priva di visibilità».
E ancora: «Promuovere l’educazione al rispetto e alla cura degli animali, ma anche toglierli a chi non li gestisce correttamente».


La replica della sindaca


Secca la replica della sindaca Stefania Sabba: «Le porte del municipio e del mio ufficio sono sempre aperte, sono in Comune tutti i giorni e ricevo i cittadini quotidianamente. Rispondo anche di persona alle mail che segnalano problemi o necessità. Ma non ho mai ricevuto nulla da questa signora – sottolinea – né abbiamo avuto segnalazione al riguardo». E a chiusura ribatte: «Verucchio si è distinta per tantissime azioni in favore dei cani, attivando progetti mirati e iniziative pet friendly oltre a diverse iniziative per accrescere la qualità della vita della comunità. Sarò ben felice di condividerle, se e quando la residente ne chiederà l’opportunità».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui