Verghereto, fuori casa per frana: speranza di rientrare ad aprile

La Strada interrotta è anche abbandonata. Ma per aprile si spera nel possibile definitivo ritorno degli abitanti, a 23 mesi dall’addio alla propria casa. Da quel fatidico 13 maggio 2019, con piogge e maltempo a provocare frane e smottamenti, oltre che l’interruzione della strada provinciale 137 tra Bagno di Romagna e Verghereto e anche lo “sfollamento” di quattro famiglie della località La Strada, sempre lungo la 137.

Dopo quasi due anni si spera nella possibilità di revoca dell’ordinanza che vieta di risiedere nelle abitazioni del borgo. «I tecnici ci dicono che forse ad aprile gli abitanti potranno tornare a risiedere nelle loro abitazioni» conferma il vicesindaco Fedele Camillini. «Siamo fiduciosi – aggiunge Andrea Mazzoli, uno degli “esodati” – sembra che i sensori collocati sul versante non abbiano rilevato spostamenti».

Le quattro famiglie residenti (7-8 persone in tutto) furono evacuate e da allora hanno trovato ospitalità da parenti in zona. Lo smottamento aveva lambito le abitazioni e questo aveva fatto scattare l’ordinanza di evacuazione, anche se nessuna abitazione era stata interessata da crepe o danni. Per sicurezza si è poi deciso di installare in zona dei sensori per misurare eventuali spostamenti del terreno.

Ormai di tempo ne è passato e tutti sperano di poter rientrare definitivamente nelle proprie abitazioni. Alcuni abitanti hanno anche piccole attività agricole, piccoli allevamenti con qualche capannone, c’è anche una stalla, e quasi tutti i giorni si recano sul posto salvo poi rientrare a sera nelle abitazioni che li ospitano.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui