RAVENNA. Dopo le restrizioni imposte dal Covid issano le vele le barche delle regate d’altura. Il 18 e 19 luglio e il 25 e 26 luglio si regata per la Martini Cup 2020. La formula è giunta alla seconda edizione e punta al coinvolgimento di tutta la costa romagnola. Il comitato organizzatore è in capo al Ravenna Yacht Club che si avvarrà della collaborazione di Circolo Nautico Cesenatico, Club Nautico Rimini e Circolo Velico Riminese. La formula prevede un mix di regate costiere e a triangolo in un totale di quattro giornate. Due i raggruppamenti principali (ORC e FIV) che determineranno le classifiche parziali e generali. Il vincitore della Martini Cup sarà l’equipaggio vincente in raggruppamento ORC.
Ecco il dettaglio del calendario. Sabato 18 luglio partenza di due regate costiere di avvicinamento con arrivo a Cesenatico: Marina di Ravenna-Cesenatico, Rimini-Cesenatico. Domenica 19 a Cesenatico due regate a bastone e una regata costiera a inseguimento (per le classi ORC) Cesenatico-Rimini. Sabato 25 luglio a Rimini tre regate a bastone. Domenica 26 un bastone e una regata costiera Rimini-Cesenatico-Marina di Ravenna e Rimini-Cesenatico-Rimini con cancello di arrivo di fronte a Cesenatico per i partecipanti iscritti ai circoli di Cesenatico e Rimini e cancello di transito per i partecipanti iscritti a Marina di Ravenna. In totale, quindi, quattro giornate di mare con diverse modalità di regata. La Martini Cup sarà assegnata esclusivamente dal risultato delle sei prove a bastone. Le regate costiere avranno una classifica a loro dedicata. Il premio Overall (line of Honour) sarà assegnato all’imbarcazione che avrà la minore somma dei tempi di tutte le regate costier fino al cancello di Cesenatico. Il rilascio del Rating FIV sarà gratuito.
Due immagini della Martini Cup 2019. Anche quest’anno le barche si cimenteranno in prove che si svolgono da Marina di Ravenna a Rimini

Argomenti:

Martini Cup

vela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *